Al primo posto�l'Associazione italiana per la ricerca sul cancro, con oltre 38 milioni di euro, seguita dalla Fondazione italiana sclerosi multipla e dalla Fondazione Umberto Veronesi. Buona la presenza delle realtà appartenenti al mondo cattolico


Redazione

Gli ultimi dati a disposizione sono quelli riferiti al 2008 e offrono uno spaccato di quanto sia importante il 5 per mille per il no-porfit italiano. A partire dagli enti della ricerca scientifica. Ecco i primi 5: Associazione italiana per la ricerca sul cancro (38.356.314,54 euro); Fondazione italiana sclerosi multipla (4.355.603,47); Fondazione Umberto Veronesi (2.743.039,89); Fondazione Telethon (2.454.919,44); Fondazione Centro S. Raffaele del Monte Tabor (1.229.116,43).
Tra le più gettonate poi le organizzazioni della ricerca sanitaria. Le prime 10: Associazione italiana per la ricerca sul cancro (15.995.186,89); Fondazione Centro S. Raffaele del Monte Tabor (9.781.907,10); Istituto europeo di oncologia (5.872.728,39); Istituto Giannina Gaslini (5.028.860,84); Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro (3.878.977,34); Fondazione Irccs "Istituto nazionale dei tumori" (3.752.099,93); Cro-Centro di riferimento oncologico (3.068.294,12); Istituto nazionale per la ricerca sul cancro (2.684.092,18); Fondazione Casa sollievo della sofferenza (1.750.445,15); Lega italiana per la lotta contro i tumori (1.375.053,04). Al 23esimo posto l’Associazione "La nostra famiglia" (299.829,34); al 27esimo la Fondazione don Carlo Gnocchi (227.291,01).
Tra le Onlus ai primi 10 posti Medici senza frontiere (9.201.601,47); Emergency (9.111.565,37); Comitato italiano Unicef (7.654.163,52); Associazione italiana per la ricerca sul cancro (5.972.402,11); Ail-Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mielo (4.892.048,54); Acli (4.008.272,95); Federazione nazionale delle associazioni Auser di volontaria (3.478.234,07); Lega del filo d’oro (3.367.441,29); Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro (3.019.372,13); Fondazione Ant Italia (2.759.420,23).
Tra le realtà di ispirazione cristiana l’Associazione Opera San Francesco per i poveri (1.650.843,32); Associazione missioni don Bosco – Valdocco (1.293.482,59); Pimedit (706.784,41); Unitalsi (594.455,55); Caritas italiana (233.769,61); Assoc. Don Zilli per la famiglia e le comunicazioni sociali (209.732,48); Fondazione Caritas ambrosiana (200.833,95); Fondazione istituto Sacra Famiglia (147.804,52); Fondazione Casa della carità Angelo Abriani (97.034,79); Fondazione Exodus (89.935,51). Gli ultimi dati a disposizione sono quelli riferiti al 2008 e offrono uno spaccato di quanto sia importante il 5 per mille per il no-porfit italiano. A partire dagli enti della ricerca scientifica. Ecco i primi 5: Associazione italiana per la ricerca sul cancro (38.356.314,54 euro); Fondazione italiana sclerosi multipla (4.355.603,47); Fondazione Umberto Veronesi (2.743.039,89); Fondazione Telethon (2.454.919,44); Fondazione Centro S. Raffaele del Monte Tabor (1.229.116,43).Tra le più gettonate poi le organizzazioni della ricerca sanitaria. Le prime 10: Associazione italiana per la ricerca sul cancro (15.995.186,89); Fondazione Centro S. Raffaele del Monte Tabor (9.781.907,10); Istituto europeo di oncologia (5.872.728,39); Istituto Giannina Gaslini (5.028.860,84); Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro (3.878.977,34); Fondazione Irccs "Istituto nazionale dei tumori" (3.752.099,93); Cro-Centro di riferimento oncologico (3.068.294,12); Istituto nazionale per la ricerca sul cancro (2.684.092,18); Fondazione Casa sollievo della sofferenza (1.750.445,15); Lega italiana per la lotta contro i tumori (1.375.053,04). Al 23esimo posto l’Associazione "La nostra famiglia" (299.829,34); al 27esimo la Fondazione don Carlo Gnocchi (227.291,01).Tra le Onlus ai primi 10 posti Medici senza frontiere (9.201.601,47); Emergency (9.111.565,37); Comitato italiano Unicef (7.654.163,52); Associazione italiana per la ricerca sul cancro (5.972.402,11); Ail-Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mielo (4.892.048,54); Acli (4.008.272,95); Federazione nazionale delle associazioni Auser di volontaria (3.478.234,07); Lega del filo d’oro (3.367.441,29); Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro (3.019.372,13); Fondazione Ant Italia (2.759.420,23).Tra le realtà di ispirazione cristiana l’Associazione Opera San Francesco per i poveri (1.650.843,32); Associazione missioni don Bosco – Valdocco (1.293.482,59); Pimedit (706.784,41); Unitalsi (594.455,55); Caritas italiana (233.769,61); Assoc. Don Zilli per la famiglia e le comunicazioni sociali (209.732,48); Fondazione Caritas ambrosiana (200.833,95); Fondazione istituto Sacra Famiglia (147.804,52); Fondazione Casa della carità Angelo Abriani (97.034,79); Fondazione Exodus (89.935,51).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi