L’ha comunicato ufficialmente la Farnesina ai familiari: si tratta di Mario Casati, 90 anni, e Maria Grazia Ascoli, 79 anni. Oltre a loro altri quattro connazionali deceduti

attentato Nizza

Il completamento delle operazioni di identificazione delle vittime della strage di Nizza ha dato una risposta all’angoscia di questi giorni, ma nel contempo ha posto fine a speranze via via rese più flebili: gli italiani dichiarati dispersi sono tutti morti. L’ha comunicato ufficialmente la Farnesina ai familiari nelle prime ore della mattinata.

Tra loro Mario Casati, 90 anni, originario di Besana Brianza, ma residente a Milano, e l’amica Maria Grazia Ascoli, 79 anni, anche lei milanese. Mario Casati era l’ex titolare di una piccola azienda manifatturiera, mentre Maria Grazia Ascoli era un’ex impiegata Mediaset. Entrambi vedovi, si erano conosciuti in tarda età. Si recavano spesso a Nizza, dove Casati aveva acquistato un appartamento. Nei giorni scorsi i familiari dei due si erano recati nella località francese nella speranza di ritrovarli in vita. «In questo momento di grande dolore per la scomparsa del vostro amato Mario nel vile attentato di Nizza, la Comunità di Besana in Brianza Vi è particolarmente vicina», si legge in un messaggio di cordoglio firmato dal sindaco di Besana Sergio Gianni Cazzaniga e inviato dal Comune ai familiari di Casati. Il Comune di Milano ha deciso di proclamare il lutto cittadino nel giorno dei funerali.

Al momento dell’attentato Mario Casati e Maria Grazia Ascoli si trovavano sulla Promenade des Anglais per assistere ai fuochi d’artificio del 14 luglio (un appuntamento per loro irrinunciabile) con la coppia di amici di Voghera Angelo D’Agostino, 71 anni, e Gianna Muset, 68 anni, anch’essi deceduti. La quinta vittima italiana è Carla Gaveglio, 48 anni, di Piasco (Cuneo). La Farnesina ha poi confermato anche la morte del 20enne italo-americano Nicolas Leslie: il giovane era nato a Milano, ma viveva e studiava negli Stati Uniti. La madre è nata a Monza e si è poi trasferita a San Diego (California).

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi