"History that made History" è un evento unico, una suggestiva narrazione ipertecnologica, per raccontare la forza dell’Editto di Milano e celebrare la festa per la riapertura del Grande Museo del Duomo e per il riallestimento del prezioso Archivio della Veneranda Fabbrica. Alle ore 21.30 con ingresso libero.

Duomo Video Mapping

In una terra che è naturalmente crocevia di popoli e culture, al centro di un sistema dinamico, proiettato sulla scena internazionale, Milano celebra quest’anno i 1700 anni dalla concessione dell’Editto di Costantino, atto che, più d’ogni altro, ha rivoluzionato la storia dell’uomo.

Nel solco di questo grande anniversario, la Veneranda Fabbrica, che ha costruito la Cattedrale, offre in dono alla città dell’Expo il suo più grande racconto e la rappresentazione della storia mai scritta, scesa dal Monumento, quella del Grande Museo del Duomo e del riallestimento del suo preziosissimo Archivio: una festa di profondo respiro per tutti i milanesi e che sarà celebrata il 4 novembre 2013.

Utilizzando i linguaggi universali dell’arte, la Veneranda Fabbrica, con la produzione ed il coordinamento di SBH, propone uno straordinario racconto della religione cristiana, attraverso le più avanzate tecnologie. Per la prima volta la cattedrale simbolo della città di Milano spalanca le sue porte al grande pubblico grazie alle nuove tecnologie, con un intervento di Video Mapping. Uno spettacolo all’avanguardia tecnologica, un vero e proprio percorso multisensoriale e un connubio fra arte, cultura e tecnologia digitale, che diventa essa stessa opera d’arte.

Le proiezioni e le vibrazioni sonore, composte appositamente sull’ampiezza di fonica del Duomo e sulle sue suggestioni acustiche, creano un’interdimensionalità spaziale e temporale, che porta il fruitore a sentirsi in un luogo senza confini, tra passato, presente e futuro. Il Video Mapping, realizzato dalla squadra di InSynchLab, è una tecnica di proiezione che trasforma qualsiasi tipo di superficie in un display dinamico tramite appositi software i quali creano delle animazioni, immagini video e giochi di luce che interagiscono con la superficie di proiezione. Si parte da una ricostruzione 3d dell’oggetto o edificio, per poi generare dei video capaci di creare incredibili effetti realistici di trasformazione strutturale e architettonica. I software utilizzati vanno dalla grafica 2d, programmi per realizzare disegni e modificare fotografie, fino a software 3d per modellare e realizzare le parti tridimensionali del modello digitale.

Le musiche originali, composte appositamente per questo evento da Danilo Ballo e Valeria Caponnetto Delleani, rappresentate dal vivo insieme a Manuel Zigante, sono state realizzate tenendo conto del riverbero del Duomo, determinante anche per la creazione del sound design. Questo è stato effettuato da Sabino Cannone attraverso la riproduzione di segnali di test, cosiddetti "sweep", con un range di frequenza 20hz – 20Khz. Il suono della Cattedrale è stato misurato in 12 posizioni a distanze comprese tra i 5 e i 20 metri dall’altare, creando altrettanti modelli fisici di risposta all’impulso sia stereo che surround 5.0. Il riverbero presenta un RT60 di circa 15 secondi ed ha un’interessante risposta timbrica con significative componenti nel range medio.

History that made History è un evento unico nel suo genere che racconta, attraverso proiezioni e musica, il viaggio della libertà di culto della religione cristiana, il tutto nel segno dell’integrazione e del dialogo fra culture, in vista del grande appuntamento di Expo2015.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi