È quella, nuovissima, pubblicata dalla Treccani con la prestigiosa direzione scientifica dei più importanti studiosi delle origini del cristianesimo. Verrà presentata presso il Grande Museo del Duomo da monsignor Borgonovo e dal professor Melloni nell'ambito degli incontri della "Scuola della Cattedrale".

Costantino

«Noi, Costantino Augusto e Licinio Augusto, felicemente convenuti in Milano […] abbiamo decretato di concordare ai Cristiani e a tutti gli altri la libertà di professare la religione che ciascuno crede». In una terra che è naturalmente crocevia di popoli e culture, al centro di un sistema dinamico, proiettato sulla scena internazionale, Milano è chiamata quest’anno a riflettere su queste parole che celebrano i 1700 anni dalla concessione dell’Editto di Costantino, atto che, più d’ogni altro, ha rivoluzionato la storia dell’uomo, con l’aprirsi della società alla libertà religiosa.

Nel segno di questa ricorrenza, lunedì 9 dicembre alle ore 18.00, nella cornice della Sala delle Colonne del Grande Museo del Duomo di Milano, verrà presentata la nuova Enciclopedia Costantiniana in tre volumi edita dall’Istituto dell’Enciclopedia Italiana, terza tappa nel percorso d’incontri “La Scuola della Cattedrale”.

L’Istituto Treccani ha realizzato questa grande opera in collaborazione con la Fondazione per le scienze religiose Giovanni XXIII, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con l’autorevole e prestigiosa direzione scientifica di Alberto Melloni, Peter Brown, Johannes Helmrath, Emanuela Prinzivalli, Silvia Ronchey e Norman Tanner, e un Comitato d’onore che comprende S.S. Bartholomeus I, Arcivescovo di Costantinopoli, Nuova Roma e Patriarca Ecumenico e S.Em. Angelo Scola, Cardinale Arcivescovo di Milano.

La presentazione vedrà come relatori l’Arciprete del Duomo mons. Gianantonio Borgonovo, mons. Marco Navoni, il prof. Alberto Melloni, con il coordinamento di Armando Torno, editorialista del “Corriere della Sera”. Un grande evento per riflettere sull’Editto di Milano e sulla figura di Costantino.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi