In “Così attendo sereno la notte” le parole del frate servita, “poeta della fede”, siglano l’ultimo appuntamento della stagione degli spettacoli estivi a Gazzada

David-Maria-Turoldo
Padre David Maria Turoldo

Saranno le parole e le riflessioni di padre David Maria Turoldo a concludere la stagione degli spettacoli estivi in programma a Villa Cagnola di Gazzada. Così attendo sereno la notte. Parole e Musica per Padre Turoldo, un Poeta della Fede è infatti il titolo dell’appuntamento recitato e musicato, in programma venerdì 21 luglio alle 21.

Saranno Antonio Zanoletti e Chiara Nicora a interpretare la voce e il pensiero dell’uomo che, oltre che poeta, fu figura profetica in ambito ecclesiale e civile, resistente sostenitore delle istanze di rinnovamento culturale e religioso, di ispirazione conciliare. Turoldo, uomo libero che ha creduto nella fatica come strumento di conquista quotidiana, ha voluto far cantare la Parola divina: lo spettacolo vuole ricordare la sua figura e offrire un momento di bellezza e di riflessione.

«Sono molto lieto di questa nuova stagione di spettacoli ospitati in Villa Cagnola – spiega il direttore monsignor Eros Monti -, il pubblico si è affezionato e continua a seguirci in questo cammino di riscoperta di alcuni significativi autori. Padre David Maria Turoldo amava ricordare: “Per sapere di cosa il mondo patisce, bisogna interrogare i poeti: sono i poeti le antenne tese sul mondo, giorno e notte” e ancora: “L’ideale di tutta la mia vita fu quello di scrivere e di testimoniare tanto da fratello di chi crede quanto da fratello di chi cerca”. Ci prepariamo per una stagione autunnale ricca di tanti corsi e nuovi appuntamenti culturali».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi