L’uomo e il pensiero che nasce dall’esperienza: il Centro Culturale di Milano organizza un incontro-dialogo a partire dal nuovo libro di Pasquale Porro.

Tommaso d'Aquino Pasquale Porro Carrocci

Tommaso d’Aquino certo rappresenta uno dei pensatori più decisivi dell’intera storia del pensiero occidentale. Ma lo conosciamo veramente? Ha ancora qualcosa da dire a noi moderni?

Al Centro Culturale di Milano un dialogo con alcuni dei più importanti storici della filosofia cercherà di fare luce sulla storiografia del pensiero di san Tommaso, discutendone la fortuna e mostrandone l’attualità. I relatori saranno chiamati a rivelare se la fioritura di studi novecenteschi su Tommaso ci abbia avvicinato al cuore autentico del suo pensiero o se invece abbia privilegiato solo alcuni aspetti costruendo un’immagine piuttosto statica e dogmatica del maestro domenicano.

Si discuterà a partire dal volume Tommaso D’Aquiniodi Pasquale Porro, Ed. Carocci, 2012. Questo libro ci restituisce Tommaso e il suo pensiero nel loro intreccio tra storia ed esperienza, tra la genesi delle sue opere e la discussione dei temi filosofici da esse scaturite; il tutto sempre in relazione alle fonti con cui Tommaso non ha mai smesso di dialogare, da Aristotele alla tradizione neoplatonica, da Agostino e Boezio ad Avicenna e Averroè.

Intervengono:
Onorato Grassi, Docente di Storia della Filosofia medievale nell’Università Cattolica di Milano
Luca Bianchi, Docente di Storia della Filosofia medievale nell’Università del Piemonte Orientale
Pasquale Porro, Docente di Storia della Filosofia medievale nell’Università degli Studi di Bari
presiede Costantino Esposito, Docente di Storia della Filosofia nell’Università degli Studi di Bari

Ingresso gratuito, INFO e prenotazioni: 0286455162 – segreteria@cmc.milano.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi