Una nuova iniziativa editoriale in tre volumi sul cuore della Brianza, a cura di Italo Allegri, con prefazione del cardinale Dionigi Tettamanzi.

Pieve Missaglia

Nuova iniziativa editoriale a cura dell’Associazione Storico-Culturale Sant’Agostino di Cassago Brianza, che a fine mese pubblicherà il volume “Appunti di storia religiosa della Pieve di Missaglia”.

Si tratta di un cofanetto contenente tre volumi, di cui i primi due riferiti a due eventi importanti della storia più che millenaria della antica pieve di San Vittore di Missaglia, mentre il terzo costituisce una panoramica dalle sue origini fino alla metà del XIX secolo: appunti di un importante storico locale giacenti nella Biblioteca del Capitolo Metropolitano di Milano.

I primi due libri ricostruiscono nello specifico la situazione ecclesiale della pieve prima e dopo il Concilio di Trento, mentre il terzo riguarda un orizzonte temporale di circa quindici secoli. Il primo volume è dedicato alla visita dell’arcivescovo Gabriele Sforza. Poi l’autore, Italo Allegri, si concentra sulla Pieve di Missaglia nel 1567, prendendo in esame gli atti di visita di Padre Leonetto Chiavone, primo visitatore di San Carlo. A chiudere l’opera, le notizie di Missaglia e della Pieve raccolte dal 1853 in poi dal sacerdote Giovanni Maria Dozio.

I tre volumi offrono complessivamente alle comunità ecclesiali delle parrocchie e unità pastorali oggi appartenenti al territorio dell’antica pieve di Missaglia diversi spunti di riflessione per meglio interpretare la vita cristiana ed ecclesiale locale.

Il libro è composto da 414 pagine ed è arricchito da 120 fotografie.

Ad essere interessati quindi i territori di Barzago, Barzanò, Bulciago, Casatenovo, Cassago, Castello Brianza, Cernusco, Colle Brianza, Cremella, Missaglia, Lomagna, Montevecchia, Monticello, Osnago, La Valletta Brianza, Santa Maria Hoè, Sirtori e Viganò

L’interesse nei confronti della storia religiosa della pieve di San Vittore di Missaglia vanta del resto radici ampiamente pre-conciliari, perché data da metà Ottocento. A riversare le sue attenzioni sul territorio plebano il Rev. Giovanni Maria Dozio, Dottore della Veneranda Biblioteca Ambrosiana. Egli aveva intuito la necessità di valorizzare la conoscenza della Chiesa locale per la peculiarità che la contraddistingue, all’interno della più ampia storia della Chiesa ambrosiana.

Purtroppo, la precarietà della vita gli ha impedito di concludere la ricerca pubblicandone i risultati. «Ma i suoi appunti hanno sollecitato la nostra curiosità, incoraggiato il recupero di alcune tessere, in particolare quelle appartenenti a due passaggi fondamentali per ricostruire il vissuto della Chiesa e del popolo di questo frammento di terra brianzola», afferma il curatore dell’opera, Italo Allegri.

Così hanno preso forma nel corso del tempo i tre volumi del cofanetto Appunti di storia religiosa della pieve di Missaglia, due dei quali ricostruiscono la situazione ecclesiale della pieve prima e dopo il Concilio di Trento, mentre il terzo abbraccia un ampio orizzonte temporale di circa quindici secoli, così come aveva prefigurato il Rev. Dozio.

I tre volumi offrono alle comunità ecclesiali delle parrocchie e unità pastorali oggi appartenenti al territorio dell’antica pieve di Missaglia, diversi spunti di riflessione per meglio interpretare la vita cristiana ed ecclesiale, ripercorrendo un cammino di fede ininterrotto protrattosi per circa quindici secoli. Dischiudono un ampio sguardo sulla Chiesa locale nel passato addentrandosi nei meandri della storia. Conducono alle sorgenti della fede cristiana, alla ricchezza della sua tradizione. Idealmente offrono l’opportunità a quanti si immergeranno nella lettura di unirsi a generazioni e generazioni di fedeli, che nel territorio plebano hanno vissuto intensamente la loro esperienza religiosa con slancio generoso.

«Le pagine di questi volumi – scrive il cardinale Dionigi Tettamanzi nella prefazione all’opera – ci spingono ad interrogarci sulla nostra capacità di guardare al passato riconoscendovi quel “segreto di grazia”, quel prezioso filo conduttore che fa luce sul senso vero e compiuto anche della nostra storia di oggi.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi