Giunto alla sua XVI Edizione, il Premio costituisce una delle più vivaci manifestazioni letterarie cittadine. Le presentazioni si tengono al Barrio's Cafè il 6, il 13 e il 20 maggio. «Una bella occasione per valorizzare giovani autori di valore», spiega don Gino Rigoldi.

Barrios

Il Premio Letterario Edoardo Kihlgren Opera Prima – Città di Milano, organizzato dall’Associazione Amici di Edoardo Onlus, giunto quest’anno alla sua XVI Edizione costituisce una delle più vivaci manifestazioni letterarie cittadine. Sono stati annunciati oggi i nomi dei tre finalisti per l’Edizione 2015 e il programma delle Presentazioni che si terranno al Barrio’s Cafè:

Nikola P. Savic – ‘Vita Migliore’, Mercoledì 6 Maggio – Ore 18.30

Lorenza Gentile – ‘Teo’, Mercoledì 13 Maggio – Ore 18.30

Daniele Zito  – ‘La solitudine di un riporto’, Mercoledì 20 Maggio – Ore 18.30

Tra gli scopi della iniziativa vi è la diffusione della passione per la lettura tra i ragazzi, portando la letteratura dei giovani autori finalisti anche in periferia. Teatro delle serate di presentazione sarà, come nelle precedenti edizioni, il Barrio’s, vitale centro di aggregazione giovanile situato nel quartiere della Barona (Via Boffalora 109, angolo Via Barona) dove si svolgeranno le serate di incontro tra autori e pubblico, presentate da  Francesca Scotti e Davide Franzini. Brani delle opere verranno interpretati  da  Augusta Gori:

Nikola P. Savic ci racconterà, con il suo ‘Vita Migliore’ (Bompiani), il difficile percorso di maturazione del giovane protagonista Deki nella periferia ferita di Belgrado, mostrandoci la vita di coloro che hanno vissuto le conseguenze della disgregazione di un regime totalitario e della guerra.     

Lorenza Gentile ci farà i esplorare, con il suo ’Teo’ (Einaudi), attraverso la semplicità degli occhi di un bambino di otto anni, i conflitti e i silenzi di una famiglia, la diversità dei compagni di scuola, l’adolescenza della sorella, l’incapacità da parte degli adulti di capirlo.

Daniele Zito, infine ci proporrà, con il suo ‘La solitudine di un riporto’ (Hacca), la vita di un personaggio singolare: il libraio Antonio Torrecamonica, che riscoprendo il suo amore per la lettura ritroverà una libertà che sembrava ormai svanita.

Una novità introdotta per questa XVI Edizione è data dal connubio tra letteratura e teatro. Amici di Edoardo Onlus ha voluto che ogni Mercoledì alle 20.45 alle presentazioni seguissero dei Monologhi Teatrali, messi in scena sul palco del Teatro del Centro Barrio’s: il 6 Maggio Marco Zannoni reciterà “Garibaldi”; il 13 Maggio Chiara Stoppa reciterà “Il ritratto della salute”; il 20 Maggio Giulio Casale reciterà, canterà e suonerà “I polli di allevamento” di Gaber.

Giovani sono gli autori, giovanissimi sono i componenti di una delle tre giurie che valuteranno le opere finaliste: si tratta della Giuria delle Scuole, composta da circa 250 studenti di 12 classi delle scuole superiori, accompagnata dalla Giuria del Barrio’s, composta dai più attivi frequentatori delle iniziative culturali del Barrio’s, affiancati dalla Giuria d’onore, che comprende, oltre agli  autori premiati nelle edizioni precedenti, personalità di spicco del mondo della cultura tra i quali: Mario Andreose, Rosellina Archinto,  Paolo Biscottini, Isabella Bossi Fedrigotti,  Adele Carrara Cagni Vallarino Gancia, Grazia Casagrande, Sergio Escobar, Roberto Gulli, Carlotta Niccolini, Ermanno Olmi, Moni Ovadia, Cesare Rimini.

“Ritengo che una delle più importante peculiarità di questo Premio – sottolinea Rosella Milesi Saraval, Presidente dell’Associazione Amici di Edoardo ONLUS – sia il coinvolgimento di un numero sempre maggiore di giovani nella lettura dei libri. Una lettura che dimostra una sempre maggiore capacità di approfondimento e di  giudizio critico. Sono ormai 12 le classi dei licei che partecipano come giurati e lo fanno con grande passione dimostrando quanto sia stimolante il rapporto con gli autori. Altrettanto importante è sostenere e far conoscere ad un vasto pubblico e al mondo della cultura tre giovani autori esordienti”.

“Questo Premio  – ha aggiunto don Gino Rigoldi, Presidente di Comunità Nuova ONLUS – non vuole soltanto dare riconoscimento a giovani scrittori meritevoli, ma essere un invito a promuovere nei gruppi di giovani partecipanti alle presentazioni il piacere di una lettura condivisa e di un confronto con gli autori. Tutto ciò favorisce ‘buone pratiche’ di aggregazione, dialogo, approfondimento e ascolto. Colgo l’occasione di questo Premio per ringraziare l’Associazione Amici di Edoardo e in particolare la sua Presidente, Rosella Milesi Saraval: Insieme abbiamo dato vita a tante iniziative culturali, di scambio e, più recentemente, a importanti progetti di inclusione sociale attraverso la formazione e l’avviamento al lavoro”.

La Serata Finale di Premiazione si terrà Martedì 26 Maggio 2015 alle ore 20.30 presso Il Museo Diocesano di Milano, e sarà condotta da Lella Costa  e Massimo Cirri. Ci sarà, inoltre, anche la consegna del Premio Speciale Edoardo Kihlgren Opera Prima – Cariparma Crédit Agricole per una Letteratura Europea, giunto quest’anno alla settima edizione, rivolto ai giovani autori europei esordienti che abbiano pubblicato la loro prima opera tradotta in italiano nel 2014 o nei primi mesi del 2015.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi