Pubblicati dalla Libreria Editrice Vaticana gli atti del convegno internazione svoltosi in Vaticane nell'aprile del 2012 a 1700 anni dalla battaglia di Ponte Milvio.

Costantino Lev

Uno dei momenti decisivi della storia della Chiesa e dell’Europa rivive nel volume Costantino il Grande alle radici dell’Europa, pubblicato dalla Libreria Editrice Vaticana a cura di Enrico dal Covolo e Giulia Sfameni Gasparro, nella collana “Atti e Documenti” del Pontificio Comitato di Scienze Storiche.

Questo volume consegna alla comunità scientifica i risultati dei lavori del Convegno internazionale “Costantino il Grande. Alle radici dell’Europa”, che si è svolto in Vaticano nell’aprile del 2012, nella ricorrenza dei 1700 anni dalla battaglia di Ponte Milvio. Costantino ha avuto un “ruolo decisivo nella storia dell’Occidente e dell’intero mondo oggi globalizzato”, sostengono i curatori nella premessa del volume. Ciò, in particolare, grazie alla “svolta epocale segnata dall’adesione al cristianesimo del rappresentante del vertice del potere imperiale di Roma”.

“Ricordando la battaglia di Ponte Milvio – osserva padre Ardura nella presentazione dell’opera –, celebriamo non tanto la fine delle persecuzioni contro i cristiani, ma soprattutto l’inizio di un mondo nuovo, l’Europa in cui sono sbocciati i valori di dignità umana, di progressiva distinzione e cooperazione fra religione e Stato, di libertà e di coscienza, di religione e di culto”.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi