In occasione dei suoi 90 anni, l'editrice Casagrande pubblica la testimonianza tenuta dalla sopravvissuta ai campi di sterminio nazisti davanti agli studenti di Lugano.

Segre

«Non sono stata la farfalla trafitta, ma quella che vola oltre il filo spinato, perché ho sempre voluto vivere, fin dal primo giorno. Non solo io, anche tutte le mie compagne, anche quelle che sono morte hanno scelto la vita: tutte abbiamo scelto la vita, perché la vita va sempre scelta». 

Scegliete sempre la vita è un nuovo libro pubblicato dalla casa editrice ticinese Casagrande (80 pagine, 12 euro) che contiene il discorso che Liliana Segre ha tenuto all’Università della Svizzera italiana di Lugano nel dicembre 2018 di fronte a centinaia di ragazzi. In quell’occasione Liliana Segre ha raccontato la propria storia: dall’espulsione dalla scuola per via delle leggi razziali, al tentativo di fuga in Svizzera, all’arresto e alla detenzione nelle carceri di Como e Milano, fino all’internamento ad Auschwitz.

Ad aprire il volume una prefazione dello scrittore Giulio Cavalli, a chiuderlo un’intervista a Liliana Segre, realizzata dal giornalista della RSI Bruno Boccaletti. Il libro esce in occasione dei 90 anni di Liliana Segre. 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi