Al Museo dei Cappuccini di Milano un incontro della direttrice Rosa Giorgi sulle immagini mariane del grande artista e inventore a 500 anni dalla morte.

Dopo l’intenso mese di aprile aperto con la maratona Iconografica e le celebrazioni in occasione della Santa Pasqua, la tradizionale conferenza del martedì prende spunto dal quinto centenario dalla morte di Leonardo da Vinci che ricorre proprio a maggio, per parlare della Vergine Maria, alla quale, peraltro, il mese è dedicato.

La conferenza, dal titolo “La Vergine Maria secondo Leonardo da Vinci” in programma martedì 7 maggio, in doppio orario, ore 17.00 e ore 18.30 (per permettere ad un pubblico maggiore di poter partecipare) a cura della direttrice del Museo Rosa Giorgi, si presenta come un duplice omaggio. 

Il quinto mese dell’anno, mese delle rose, dalla devozione popolare è tradizionalmente dedicato alla Vergine Maria. Quest’anno si vuole proporre una conferenza di iconografia mariana facendoci condurre dalle opere in cui è rappresentata la Madonna per mano di Leonardo da Vinci, protagonista degli eventi culturali del 2019 proprio a partire dal mese di maggio (morì infatti il giorno 2 di maggio del 1519). Maria è un soggetto ricorrente nella pittura a tema sacro, dalla giovanile Annunciazione, alle Madonne col Bambino, alle Vergine delle rocce, alla Madonna con Sant’Anna… Come vedeva Leonardo la “Nostra Donna”? come si accostava ad un tema già tanto presente nella cultura fiorentina? Dalle piccole tavole alle grandi opere, ai disegni e agli schizzi, ripercorreremo un cammino che attraversò tutta la sua vita, da quando era ancora a bottega presso il Verrocchio fino agli ultimi anni.

Il Museo dei Cappuccini (via Kramer, 5) è attualmente chiuso per lavori di ristrutturazione. Info: Tel.: 02 771.225.80 www.museodeicappuccini.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi