A cura della Fondazione Papa Giovanni XXIII di Bergamo è iniziata la pubblicazione dei testi ancora inediti, eppure fondamentali, di Angelo Roncalli

papa giovanni XXIII roncalli

Con la pubblicazione dei quaderni Ad Omnia, la Fondazione Papa Giovanni XXIII pone un altro importante tassello all’ambizioso progetto di studiare e divulgare gli scritti di Angelo Giuseppe Roncalli, anche quelli finora sconosciuti, ma importanti per conoscere la sua maturazione umana, culturale e spirituale.

Sì dà così attuazione alla richiesta formulata già all’indomani della morte di Giovanni XXIII, di «raccogliere, difendere, sviluppare la sua eredità», come scrisse il card. Giovanni Battista Montini il giorno in cui partì per il Conclave che l’avrebbe eletto papa. Negli stessi giorni padre Cornelio Fabro, acuto teologo e grande stimatore di papa Roncalli, scriveva a mons. Capovilla: «Bisogna far conoscere la spiritualità di Papa Giovanni nelle sue autentiche sorgenti. La supplico di raccogliere gli scritti spirituali: i frammenti che vengono pubblicati stanno già facendo un bene immenso. Ma la missione spirituale di questo Santo Pontefice è appena all’inizio».

Tale auspicio è stato ripreso da Papa Francesco il 3 giugno 2013, nel 50° anniversario della morte di Papa Roncalli. In quell’occasione, egli esortava i pellegrini bergamaschi, giustamente «orgogliosi del “Papa Buono”, luminoso esempio della fede e delle virtù di intere generazioni di cristiani della vostra terra», a imitarne la santità, a custodirne lo spirito e «ad approfondire lo studio della sua vita e dei suoi scritti».

È quanto si è iniziato a fare, studiando le migliaia di carte del ricchissimo archivio personale di A.G. Roncalli, vero scrigno di tesori che il suo segretario Capovilla ha generosamente riversato alla Fondazione Papa Giovanni XXIII. Di questo prezioso materiale documentario fanno parte questi due quaderni, finora inediti, intitolati Ad Omnia dal suo stesso autore.

Talvolta capita di aspettare qualcuno e di fare anticamera nella stanza dove ci sono i suoi libri: la sola vista dei titoli rivela molto della persona che stiamo per incontrare, dei suoi interessi, della sua sensibilità, delle sue passioni. È un po’ così anche per chi vuole conoscere Angelo Giuseppe Roncalli.

Le sue letture, i libri presi in prestito dalla biblioteca, le riviste che ha sfogliato e gli autori che ha accostato ci dicono molto di lui, sono una chiave indispensabile per entrare nel suo animo. Scritte da un giovane chierico più di un secolo fa, queste pagine rivelano un’accesa passione per la vita della Chiesa, chiamata a interagire con la società e la cultura del suo tempo, e un’indubbia inclinazione per lo studio della storia che Roncalli.

Ad Omnia, pubblicazione edita da Studium, fa parte di un progetto ampio e organico, “Roncalli e Bergamo”, sostenuto dalla Fondazione Banca Popolare di Bergamo e in collaborazione con l’Università degli Studi di Bergamo. Esso prevede la pubblicazione di fonti inedite e di studi riguardanti Angelo Giuseppe Roncalli e i suoi rapporti con la terra bergamasca.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi