Ultimo appuntamento nel grande Chiostro di corso di Porta Ticinese con i capolavori del maestro del Rinascimento nel quinto centenario della morte. Iniziative, mostre e visite per il tempo estivo al Museo Diocesano.

In occasione delle celebrazioni per i cinquecento anni dalla morte di Raffaello, il Museo Diocesano “Carlo Maria Martini” propone un ciclo di appuntamenti dedicato all’approfondimento di alcune celebri opere del grande maestro.

Martedì 21 luglio, alle ore 18.30, Luca Frigerio, giornalista e scrittore, racconterà le vicende legate alla pala della “Santa Cecilia” della Pinacoteca Nazionale di Bologna: un dipinto da…estasi!

Ingresso: 10 euro con prima consumazione al Bistrot e ingresso alle mostre temporanee. L’incontro si terrà all’aperto, nel chiostro del Museo, nel rispetto delle norme relative al Covid 19. In caso di maltempo l’incontro si terrà nel salone del Museo. Consigliata la prenotazione scrivendo a info.biglietteria@museodiocesano.it

Inoltre, in concomitanza con la mostra fotografica dedicata a Inge Morath e prendendo spunto dai numerosi temi suggeriti dalla straordinaria vicenda umana e professionale della celebre fotografa austriaca, il Museo organizza alcuni brevi incontri dedicati alla fotografia. 

Mercoledì 22 luglio, alle ore 19, conversazione con Barbara Silbe, giornalista, curatore e direttore di Eyesopen! Magazine sul tema: “Il fotogiornalismo da Inge Morath ai giorni nostri”.

Ingresso: 10 € con prima consumazione e ingresso alle mostre temporanee. Consigliata la prenotazione: info.biglietteria@museodiocesano.it

Fino al 9 agosto e dal 22 agosto al 14 settembre saranno visitabili solo le mostre temporanee, tutti i giorni in orario serale: da Lunedì-Domenica, ore 18-22, ingresso Corso di P.ta Ticinese, 95, 10 euro ingresso comprensivo di prima consumazione

La retrospettiva rende omaggio ad Inge Morath, fotografa austriaca prima donna a entrare nell’agenzia Magnum Photos, documentando un complesso lavoro inscindibilmente legato alla sua avvincente vicenda umana e professionale.

Gauguin Matisse Chagall. La Passione nell’arte francese dai Musei Vaticani. Oltre 20 opere di Gauguin, Rodin, Chagall, Rouault, Matisse e di altri protagonisti dell’arte francese a cavallo tra il XIX e XX secolo, provenienti dai Musei Vaticani, ripercorrono i temi della Passione, del Sacrificio e della Speranza

Dal 10 al 22 agosto 2020 chiusura estiva museo e mostre.

Per informazioni visitare il sito: www.chiostrisanteustorgio.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi