La storica Renata Salvarani presenta il suo nuovo libro accompagnando alla scoperta di uno dei luoghi più straordinari di Gerusalemme e del mondo intero.

salvarani lev santo sepolcro

Il complesso del Santo Sepolcro, fulcro memoriale e devozionale dell’ecumene cristiana, ha svolto anche un ruolo esemplare per lo sviluppo di riti e celebrazioni. Tra l’età di Costantino e la fine dei regni crociati, la Chiesa di Gerusalemme ha elaborato forme liturgiche proprie caratterizzate da un rapporto diretto con i luoghi memoriali e con la topografia della città e della Terra Santa.

Mercoledì 12 giugno, alle ore 18.30, a Milano presso la Libreria Terra Santa, Renata Salvarani, autrice de Il Santo Sepolcro a Gerusalemme (LEV 2012) e docente di Storia del Cristianesimo e Storia medievale all’Università Europea di Roma, ci conduce alla scoperta di questo luogo-simbolo del mondo cristiano: attraverso una pluralità di fonti (testi liturgici, racconti di fedeli e pellegrini, resti archeologici, oggetti utilizzati durante i riti, raffigurazioni superstiti) ci porta a cogliere la specificità della Città Santa nel suo rapporto con la Cristianità.

Introduce Giuseppe Caffulli, direttore della rivista Terrasanta, e interviene Luca Frigerio, giornalista, redattore culturale dei media della Diocesi di Milano.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi