Il 9 settembre 1936 il cardinal Schuster inaugurava il nuovo Museo accanto al santuario. Mostre, concerti e iniziative per ricordare la speciale ricorrenza, fra Varese, Lissago e Azzate.

Madonna Baroffio

Ottant’anni fa,  il 9 settembre 1936 si inaugurava il Museo Baroffio, alla presenza del cardinale Ildefonso Schuster e di una folla di autorità. La straordinaria collezione del Santuario, fino ad allora stipata nello spazio ridotto del Museo del Santuario, aperto nel 1900 in casa parrocchiale, poté così essere esposta con pieno decoro in un nuovo edificio, insieme alla ricca quadreria del barone Giuseppe Baroffio Dall’Aglio (Brescia 1859 – Azzate 1929). 

Per la speciale ricorrenza, dal 17 settembre nel Museo del Sacro Monte saranno esposte riproduzioni di fotografie che raccontano l’epica giornata, insieme alle principali notizie riguardanti il Baroffio e al suo ritratto fotografico, da poco emerso nell’archivio dell’asilo di Lissago. Un appuntamento per i bambini, che vede il Baroffio far da cicerone, e un concerto aiuteranno a festeggiare il compleanno tondo del Museo (un Museo che gode di buona salute: ad agosto 2016 è già stato superato il totale del visitatori del 2015). Sono previsti eventi anche a Lissago, dove il barone fu sindaco per circa quarant’anni, e ad Azzate, luogo che elesse a sua residenza.

Sacro Monte – Museo Baroffio e del Santuario
Sabato 17 settembre, ore 15
IL BARONE PER I BAMBINI
Appuntamento per i bambini (6 – 10 anni)
Il barone Baroffio accompagnerà i bambini alla scoperta del museo che nacque ottant’anni fa grazie alla sua generosità. Dalle pagine della guida che lo vede protagonista inviterà i bambini a osservare le opere e a…giocare con l’arte!
Prenotazione consigliata (max 20 bambini)
Bambini ingresso Museo € 2 ridotto
ǀ visita e guida gratuite

Sabato 17 settembre, ore 17
Orient Express. Musiche antiche e moderne dall’Oriente
Stephan Heckel, fisarmonica – Stefano Bagliano, flauto – Erich Oskar Huetter, violoncello
Concerto-festa per gli 80 anni del Museo, nell’ambito della rassegna Sacro Monte Musica, sotto la direzione artistica di Chiara Nicora. L’Orient Express, il leggendario treno che collegava Parigi a Costantinopoli (l’odierna Istanbul), è il mezzo immaginario che ci condurrà ai colori, profumi, sapori e suoni del Medio Oriente. Scopriremo, come in un gioco enigmistico, i collegamenti tra la musica colta e quella popolare e tra la musica proveniente dall’Oriente e la nostra occidentale. Musiche arabe, ebree, armene, sefardite si mescolano e rincorrono in questo concerto dedicato al dialogo e alla pace.
Ingresso libero

In contemporanea (e fino a novembre), mostra documentaria: Ottant’anni fa: il barone Baroffio e la nascita del Museo. Nei giorni di apertura del Museo i volontari potranno spiegare i contenuti della mini-esposizione.

Lissago – Scuola dell’Infanzia Baroffio Dall’Aglio
Domenica 18 settembre a Lissago, in occasione dei 100 anni dalla fondazione della Scuola dell’Infanzia Baroffio Dall’Aglio, sarà presentato (ore 11.45) il libro “100 anni insieme 1916 – 2016”,  in cui una parte è riservata al barone e al suo Museo; il programma prevede anche laboratori artistici e altre attività per bambini (info scuola.infanzia.lissago@gmail.com ).

Azzate
La Pro Loco di Azzate organizza una visita guidata ad Azzate, paese in cui Baroffio risiedette la maggior parte della vita: domenica 18 settembre alle ore 17.30 si partirà dal Belvedere (piazza Ghiringhelli) per una passeggiata culturale alla scoperta delle bellezze del borgo. Tappa speciale sarà Villa Cornelia (già Baroffio). La visita, a cura di Giancarlo Vettore e Eva Coti Zelati, è gratuita. Per info: cultura@proazzate.org

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi