Una mostra nella bella cittadina del Garda ripercorre la vita e l'opera del grande fumettista italiano, firma storica de "Il Giornalino", recentemente scomparso.

Oneta

Il Comune di Desenzano del Garda dedica una mostra in ricordo di Franco Oneta, recentemente scomparso (si veda l’articolo di ricordo nell’approfondimento), celebre fumettista e illustratore desenzanese d’adozione.

Una iniziativa importante, promossa dall’Associazione “Noalter de la ria del lac”, che propone al pubblico un’efficace sintesi del percorso artistico del grande disegnatore italiano, intrecciato in modo originale alla vita e alla storia di Desenzano.

Quattro sono le sezioni in cui si articola la mostra, che prende avvio proprio dalla storia locale, presentata anche sul calendario Desensà 2016 in un confronto tra le immagini d’epoca e la rivisitazione fantasiosa di Oneta.

Alle tavole umoristiche si contrappone la seria ricostruzione storica della vita di sant’Angela Merici, patrona di Desenzano, arricchita di nuove tavole inedite e dalla versione a colori delle tavole esposte nel 2012. Un’opera unica nel suo genere, che valorizza la coraggiosa sostenitrice della fede, rivoluzionaria nella sua difesa della difficile condizione femminile dell’epoca, e che riporta allo sguardo la vita sulle zone del lago nel XV secolo.

Addentrandosi più specificamente nella storia dell’artista, si trova la sezione dedicata al fumetto d’avventura, nucleo della sua produzione per molti anni e trampolino di lancio verso una notorietà mondiale nell’ambito del fumetto d’autore, soprattutto attraverso l’eroe della giungla Zembla, ma anche le riduzioni di testi classici e storie di eroi moderni o di fantasia (uno per tutti: Galaor, su testi di Gian Luigi Bonelli, autore di TEX).

Ad essa segue la sezione dedicata alla maggiore passione di Franco Oneta, il disegno umoristico presentato in fumetti, illustrazioni e giochi per le maggiori testate dedicate al pubblico giovanile. Un mondo editoriale che intreccia stampa e televisione, affidando al disegnatore la trasposizione a fumetti di numerosi personaggi notissimi sugli schermi, creati e prodotti da mostri sacri come Hanna & Barbera, ma non solo.

La mostra si conclude infine con un tuffo nel mondo grafico più personale di Franco Oneta, dove  vivono i piccoli e grandi eroi nati dalla sua creatività e dal suo sguardo sulla realtà. Presentati in tavole pubblicate o inedite, si tratta di personaggi tutti da scoprire, testimoni della sua abilità e fantasia, ma anche del desiderio di guardare il mondo sorridendo, con ottimismo e curiosità.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi