Un viaggio a piedi tra le terre terremotate del centro Italia, dal 22 al 29 agosto: un percorso solidale e di conoscenza, un momento di relazione profonda con l’ambiente naturale e con le persone che vivono questi luoghi feriti. Con eventi musicali e incontri nel segno della speranza.

Associazione e Coro Elikya propone per l’estate 2021 a soci e coristi un viaggio a piedi tra le terre terremotate del centro Italia.

Un percorso solidale e di conoscenza, un momento di relazione profonda con l’ambiente naturale e con le persone che vivono questi luoghi feriti.

Il cammino delle Terre Mutate si sviluppa per oltre 200 km da Fabriano a L’Aquila tra le regioni Umbria, Lazio, Marche e Abruzzo, nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, del Gran Sasso e tra i Monti della Laga.

Il percorso di Elikya si articola in sette tappe per un totale di 100km che, partito da Norcia domenica 22 agosto, arriverà sabato 28 a L’Aquila.

Non mancheranno eventi musicali e momenti di testimonianza secondo lo stile tipico di Elikya per incontrare chi vive le terre trasformate dal sisma.

Domenica 22 agosto, infatti, ad Amatrice si è svolto il primo concerto serale; il 24, giorno di lutto in memoria delle vittime del terremoto, si animerà una Santa Messa ad Accumoli, insieme al coro della città e a quello di Amatrice. Il terzo evento sarà a Collebrincioni venerdì 27 agosto, concerto inserito all’interno degli eventi della festa della Perdonanza, una manifestazione che attira turisti dai paesi limitrofi con un intenso programma artistico, religioso e culturale.

Attraverso i social ( FB elikya – IG coroelikya) Elikya ogni giorno renderà partecipe i propri followers, amici e sostenitori degli incontri, dei luoghi e delle sorprese che questo cammino saprà riservare!

L’augurio e il proposito è quello di portare segni di Speranza (in lingua lingala Elikya significa Speranza) in terre che continuano ad aver bisogno di rinascita, sostegno e vicinanza.

Elikya è un’associazione e un gruppo musicale interculturale e interreligioso di Milano, nato nel 2010 su intuizione del maestro Raymond Bahati, di origine congolese. Elikya è un laboratorio canoro e sociale di ricerca e sperimentazione creativa dove l’esperienza della “convivialità delle differenze” è quanto di più prezioso emerge dalla sua storia e dal messaggio di cui l’associazione si fa portatrice.

Per informazioni: www.elikya.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi