Raccolto in volume dalla Elledici un appassionato dialogo fra Luigi Meani e Roberto Pasolini sul mondo della scuola. Un libro per tutti coloro che hanno a cuore l'educare.

Adriana Amorese
Mediatrice ed orientatrice familiare

Meani Elledici Libro

Una lunga intervista, quella che propone Luigi Meani, sociologo e giornalista, a Roberto Pasolini che nel mondo della scuola è presente da più di quarant’anni. Una intervista che diventa dialogo serrato, appassionato, teso a mettere in luce le molte ombre della situazione scolastica italiana, ma anche le possibili luci che indichino una traiettoria verso una via d’uscita.

L’emergenza del nostro sistema scolastico viene resa agli occhi del lettore in tutta la sua drammaticità, ma non ci si ferma a questo aspetto, si analizzano le cause storiche, si mettono in risalto i punti di debolezza ma anche i punti di forza presenti, si fanno emergere le nuove esigenze del mondo lavorativo da cui troppo spesso la nostra scuola si sgancia, passando per una riflessione su chi siano o meglio, su come siano, i ragazzi di oggi e quale peso diano all’istruzione loro e le loro famiglie.

Ed è in questo senso che le varie riforme scolastiche, pur con le loro pecche, stanno andando, ovvero nel tentativo di recuperare la sinergia tra mondo scolastico e mondo della famiglia nel tentativo di ridisegnare compiti e di rinnovare l’alleanza educativa senza la quale non c’è riforma né intervento, per quanto positivo possa essere, che tenga.

Senza alleanza educativa, ovvero, senza quel patto tacito ma fortemente condiviso tra chi deve insegnare e chi deve apprendere, che porta ciascuno ad assumersi le proprie responsabilità e a fare fede ai propri impegni consapevole dell’importanza dell’istruzione e della cultura, non si andrà da nessuna parte.

L’esperienza ce l’ha ben mostrato: senza questo patto, senza questa responsabilità assunta da entrambe le parti, il cuore della riforma diventa lettera morta, la faglia tra famiglia e scuola si allarga, le pretese dei genitori diventano irragionevoli e i docenti perdono la passione per il proprio lavoro. Sì, siamo d’accordo con Pasolini: occorre recuperare quanto prima il senso, il significato, l’utilità dell’insegnamento e saperlo trasmettere ai giovani, mentre questi devono recuperare la passione del sapere, dell’apprendere. Ne vale del nostro futuro sociale.

Un libro per genitori, insegnati, educatori e per tutti coloro che hanno a cuore la scuola e l’educare.

 

Roberto Pasolini- Luigi Meani

Emergenza educazione. Una sfida per docenti, famiglie e mondo politico.

Analisi e proposte

Elledici, 220 pagine, 12 euro

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi