Le prospettive giudaiche, cristiane e islamiche in un libro a più voci edito da Terra Santa e in un incontro al Centro San Fedele a Milano.

Abramo

Lunedì 22 aprile 2013 (ore 18), presso il Centro San Fedele a Milano, piazza San Fedele 4 (Sala Matteo Ricci) si terrà un incontro sul tema: Credere per vivere. Prospettive giudaiche, cristiane e islamiche a confronto.

Nel quadro del dibattito interculturale ed interreligioso contemporaneo e delle riflessioni legate alle celebrazioni degli anniversari del Concilio Vaticano II e dell’Anno della fede, appare sempre più importante favorire ogni occasione utile a favorire la conoscenza tra le spiritualità e culture di radice abramitica in particolare rispetto alla nozione di fede che giudaismo, cristianesimo e islam hanno visto proporsi alle loro origini e vedono proporsi oggi.

Tutto ciò non ha uno scopo di carattere anzitutto accademico-scientifico, ma mira a fornire a persone di ispirazioni culturali e religiose eterogenee elementi costruttivi di confronto in vista di una qualità di vita sempre più umana e di una convivenza sociale e civile sempre migliore.

Occasione per questo incontro è la recente pubblicazione del volume dal medesimo titolo, curato da Ernesto Borghi con la prefazione di Franco Buzzi, prefetto della Biblioteca Ambrosiana e pubblicato dalle Edizioni Terra Santa.

All’incontro partecipano alcuni autori dei saggi del volume: Elena Lea Bartolini De Angeli (docente di giudaismo – Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale/ISSR di Milano), Ernesto Borghi (docente di esegesi neo-testamentaria – Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale/ISSR di Nola), Paolo Branca (docente di lingua e letteratura araba – Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano). ModeraStefano Femminis, direttore di Popoli.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi