Una grande giornata, scandita da tre momenti: al mattino, l'apertura del padiglione con la riproduzione della Madonnina. Alle ore 18, il concerto sulle Terrazze e alle 21.30 l'inaugurazione del nuovo impianto di illuminazione, con la Cappella musicale.

Duomo Milano

L’inaugurazione di Expo il 1° maggio assume grandi significati.

La Veneranda Fabbrica ha voluto rispondere a questa storica e spettacolare giornata con tre momenti: al mattino, l’apertura del padiglione che ospita la riproduzione in scala 1:1 della Madonnina realizzato all’interno di Expo 2015; alle ore 18.00, il gran concerto sulle Terrazze del Duomo e alle 21.30, l’inaugurazione del nuovo impianto d’illuminazione della Cattedrale.

Impegnata in Duomo, che si apre al mondo per l’Esposizione, la Fabbrica intende affrontare questa sfida nel segno della propria tradizione, unendosi ai valori storici e istituzionali della città, e ripercorrendo il suo grande racconto con lo sguardo rivolto al futuro.

Ore 18.00. Gran concerto sulle Terrazze del Duomo
Dalle Terrazze del Duomo, punto di osservazione sulla città unico al mondo, alle ore 18.00, il campanone della Cattedrale suonerà nel pomeriggio del 1 maggio: sarà l’inizio della festa dei popoli, un messaggio rivolto a tutte le genti, non solo ai cittadini della Lombardia. Il Duomo di Milano saluterà così l’avvio dell’Esposizione Universale aprendosi al mondo.

La Banda dell’Esercito Italiano si esibirà quindi in un grande concerto promosso dalla Veneranda Fabbrica del Duomo e da Expo 2015 con la collaborazione dell’Esercito Italiano, caratterizzato da un repertorio di brani italiani, preceduti dall’Inno Nazionale.

Il concerto sulle Terrazze, diretto da Antonella Bona, su invito e riservato alle Autorità, avrà una durata di circa sessanta minuti. Un momento importante per la città, intessuto di richiami e di suggestioni che porterà istituzioni e cittadini ad abbracciarsi nel segno del Duomo e di Expo, ai piedi della Madonnina.

Ore 21.30. Inaugurazione del nuovo impianto di illuminazione
Venerdì 1 maggio, dalle ore 21.00 ogni persona che entrerà in Cattedrale potrà accendere liberamente una candela ai piedi dell’Altare Maggiore e unirsi al rinnovato racconto di luce del Duomo, che crescerà via via fino al momento dell’accensione che si terrà alle ore 21.30. Parteciperà a questa grande occasione S. Em.za il Card. Angelo Scola, Arcivescovo di Milano.

Seguiranno i saluti di Monsignor Gianantonio Borgonovo, Presidente della Veneranda Fabbrica del Duomo, Antonella Ranaldi, Soprintendente Belle Arti e Paesaggio di Milano, Pietro Palladino, progettista del nuovo impianto di illuminazione.

La nuova grande illuminazione che si avvale di led ad alto risparmio energetico si presenterà alla città, partendo dal segno della candela. Duemila lumi arricchiti dal bagliore di suggestivi candelieri posti sull’Altare Maggiore saranno la cornice scenografica che accoglierà fedeli e turisti che dal portale centrale potranno accedere all’interno del Duomo. Grazie a un ideale collegamento con tutta la piazza, la città sarà quindi coinvolta in prima    persona a condividere una festa di luce. Per la prima volta, il Duomo di Milano si mostrerà nei suoi aspetti più sconosciuti: la sua maestosità unica al mondo, suggestiva e sfaccettata, rimasta per secoli nascosta, sarà rivelata così al pubblico in tutta la sua naturale bellezza.

Per celebrare questo speciale evento di luce, si terrà un’esecuzione della Cappella Musicale del Duomo di Milano diretta dal Maestro di Cappella don Claudio Burgio, accompagnato dalle note del Grande Organo.

Aggiornamenti sempre disponibili sul sito www.duomomilano.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi