Per la prima volta una ricerca sperimentale, condotta da tre università americane e dal Laboratorio di ricerca ambientale SIMG di Milano, valuta la qualità della conservazione dell’Ultima Cena. Presentazione il 13 dicembre all'Ambrosianeum.

Cenacolo Leonardo

Un anno di studi, rilevamenti costanti settimanali, con periodi intensivi in cui si misurava lo “stato di salute dell’aria” anche ogni quarto d’ora, dentro e fuori le mura che ospitano il capolavoro leonardesco. Ad esaminare giornalmente i dati  in tempo reale, tramitecontrollo remoto degli strumenti e dell’impianto di ventilazione e filtrazione, i ricercatori del Laboratorio di ricerca ambientale di  SIMG Milano, in costante comunicazione con i colleghi della University of Southern California di Los Angeles, della Cornell University di New York, e delle  University of Wisconsin di Madison.

In particolare, la ricerca ha monitorato le concentrazioni  di PM 2,5 – il particolato fine, il più dannoso sia per la salute umana sia per la conservazione delle opere d’arte –la presenza di carbonio elementare  (responsabile dell’annerimento dei dipinti), di benzopirene e altre sostanze ossidanti all’interno e all’esterno della sala del Cenacolo, misurando più di venti differenti elementi.

I risultati  del lavoro – commissionato dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Milano – sono ora pubblicati in una ricerca che in Italia verrà presentata martedì 13 Dicembre alle 16.30  in Ambrosianeum

Interverranno:

Caterina Bon Valsassina, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia; Alberto Artioli, Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Milano; Stefano Boeri Assessore alla Cultura del Comune di Milano;  Marco Garzonio, Presidente della Fondazione Culturale Ambrosianeum; Giuseppe Napoleone, Direttore del Museo Nazionale del Cenacolo Vinciano;Giuseppe Stolfi, già Responsabile tecnico per i monitoraggi del Cenacolo, Franco Gasparini, Progettista dei sistemi impiantistici e di monitoraggio del Cenacolo, Constantinos Sioutas, Fred Champion professor, Civil & Environmental Engineering, University of Southern California; Dane Westerdahl, Professor, Cornell University, Ithaca (NY).

Ingresso libero

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi