Una due-giorni dedicata al teatro antico, dalla presentazione del volume dedicato al regista Antonio Calenda a un confronto tra registi e attori

Calenda5

La parola a docenti universitari, direttori di teatro, attori e registi che racconteranno il teatro classico in scena. La due giorni promossa da Elisabetta Matelli, del Dipartimento di Filologia classica, Papirologia e Linguistica storica dell’Università Cattolica, si snoderà tra il Piccolo Teatro di Milano e l’Università Cattolica il 19 e 20 ottobr, e sarà l’occasione, per esperti e appassionati della scena, di approfondire molti aspetti del teatro antico.

Giovedì 19 ottobre, presso il Chiostro Nina Vinchi del Piccolo Teatro di Milano (via Rovello 2), alle 17 verrà presentato il volume Il teatro di Antonio Calenda nelle fotografie di Tommaso Le Pera (Manfredi Edizioni 2017), che approfondisce il tema del teatro di regia novecentesco in rapporto con i testi classici di cui Calenda è stato uno dei grandi protagonisti. Il regista, che ha curato la messinscena di sette tragedie al Teatro Greco di Siracusa, ha diretto tutti i grandi attori italiani degli ultimi cinquant’anni: da Sergio Tofano a Glauco Mauri, ad Albertazzi, Gassman, Tedeschi, Branciaroli, Herlitzka, Popolizio e Michele Placido. Dal 2013 è direttore artistico dei corsi di alta formazione Teatro Antico in Scena dell’Università Cattolica che realizza spettacoli rappresentati dall’Associazione Kerkis: Teatro Antico in Scena. Nel volume ogni foto è un quadro a sé e rivela come la bravura di un grande fotografo possa essere al servizio dell’arte di un grande regista teatrale e dei suoi attori. Alla presenza di Calenda, all’incontro interverranno Sergio Escobar, direttore del Piccolo Teatro Grassi, l’attore Roberto Herlitzka, il fotografo Tommaso Le Pera e Maria Paola Poponi della casa editrice Manfredi. L’incontro sarà presentato da Alberto Bentoglio dell’Università degli Studi di Milano. Ingresso libero con prenotazione su www.piccoloteatro.org/it/calenda

Venerdì 20 ottobre la giornata di studio «Dal testo alla scena nel teatro classico. Parola e gesto dell’attore comico» si svolgerà nell’aula Bontadini dell’Università Cattolica (largo Gemelli 1, Milano) a partire dalle 9. Al mattino e al pomeriggio si intrecceranno esperienze nazionali e internazionali, riflessioni e ricerche in merito all’effetto comico che si riesce a raggiungere sulla scena, che trova nei capolavori del teatro greco e latino insuperati archetipi e modelli. Si passa dall’analisi di gesti “comici” su pitture vascolari greche e magno-greche e su rilievi di età romana a riflessioni sulla comicità esilarante e sempre attuale dei testi di Aristofane, Menandro, Plauto e dell’Atellana letteraria. Si presenterà l’esperienza di ricostruzione e riproposta in scena di maschere teatrali comiche a partire da reperti archeologici trovati nella necropoli di Lipari e si discuterà come interpretare teatralmente in scena oggi testi come il Satyricon di Petronio, o scrivere oggi un nuovo testo teatrale, divertente, attorno alla vita di Raffaello Sanzio, concentrando gran parte degli espedienti comici della tradizione della Commedia dell’Arte.

Alla sera, infine, sarà possibile assistere allo spettacolo Pluto di Aristofane, a cura del Corso di Alta Formazione Teatro Antico In Scena e dell’Associazione Kerkis. Teatro Antico In Scena (traduzione e drammaturgia di Elisabetta Matelli, regia di Christian Poggioni). In questa commedia Aristofane fa emergere la tragedia umana che da sempre separa i ricchi dai poveri risolvendola comicamente in un sogno utopico, destinato naturalmente a fallire, ma non senza lasciare aperta la porta a un finale nuovo sogno, ancora valido per noi. Gli attori sono giovani universitari ed ex universitari che hanno studiato a fondo questo testo non solo sui libri, ma soprattutto sulla scena: attraverso questa via i giovani cercano di consegnarne il senso profondo e attuale al pubblico di oggi, muovendo alla risata. Ingresso gratuito con offerta libera per chi partecipa e prenota attraverso il Convegno sull’Attore Comico scrivendo a domenica.cuzzocrea@unicatt.it. Per i non partecipanti al convegno è necessario associarsi online a Kerkis. Teatro Antico in Scena, entro 24 ore dallo spettacolo attraverso il link www.kerkis.net.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi