L'indenticabile protagonista della danza classica sarà l'ospite d'eccezione nell'evento che apre il nuovo ciclo di incontri presso la Sala delle Colonne nel Grande Museo del Duomo di Milano.

Carla Fracci

Lunedì 29 settembre alle ore 18.00, presso la Sala delle Colonne del Grande Museo del Duomo di Milano, la Scuola della Cattedrale, presieduta da Mons. Gianantonio Borgonovo, Arciprete del Duomo, dà il via al suo secondo ciclo di incontri e, come da consuetudine, dedica il primo appuntamento alla musica.

La musica è stata il fil rouge della storia artistica della straordinaria étoile internazionale Carla Fracci, ospite d’eccezione del primo appuntamento.

Sulle note dei più importanti balletti, Carla Fracci si è esibita nei grandi teatri di tutto il mondo, diventando un’icona della danza classica. Indimenticabile la sua Giselle danzata con Erik Bruhn, dalla quale nel 1969 è stato tratto anche un film.

Nel volume Passo dopo passo. La mia storia, opera autobiografica, edita nel 2013 da Mondadori, il curatore Enrico Rotelli, con una scrittura diretta e mai retorica, ci restituisce un ritratto affascinante e coinvolgente della Fracci. Il racconto biografico e aneddotico incrocia quello del percorso artistico, guidando il lettore alla scoperta della sua infanzia e degli affetti familiari, dei più di duecento personaggi interpretati, degli artisti che l’hanno circondata. Primo fra tutti il marito Beppe Menegatti, autore e regista che ha lavorato con Luchino Visconti, Eduardo De Filippo e Vittorio De Sica e che ha curato la regia di famose opere liriche nei più grandi teatri del mondo.

L’incontro con Carla Fracci sarà introdotto dal saluto di Mons. Gianantonio Borgonovo, seguiranno gli interventi di Carla Fracci e Beppe Menegatti. Il dibattito sarà moderato da Armando Torno, editorialista del Corriere della Sera.

Un momento importante per incontrare e conoscere una grande donna che ha fatto dell’arte e della danza classica la sua vita, senza trascurare di alimentare il focolare del suo amore. La Scuola della Cattedrale sarà quindi onorata di porgere a Madame Carla e all’amantissimo consorte gli auguri più cari per il giubileo di vita matrimoniale. 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi