Un evento speciale per festeggiare il grande pittore lombardo a Milano nella chiesa di Santo Stefano - oggi parrocchia dei migranti - dove è stato battezzato, nel giorno della sua nascita. Luca Frigerio ne racconta i capolavori d'arte sacra, con musiche dell'epoca eseguite dal vivo.

Chi ammira oggi i dipinti di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio (1571 – 1610), scopre una pittura impastata di colore e di sangue, ma anche di lacrime e di risate, di cielo e di terra. Ne intuisce il disagio esistenziale insieme alla gioia di vivere. Ne coglie l’esuberante carnalità accanto alla spiritualità più elevata. L’abisso del peccato sovrastato dal vertice della redenzione.

Lo scrittore e giornalista Luca Frigerio, autore del libro Caravaggio. La luce e le tenebre (Àncora Editrice, settembre 2018, nuova edizione ampliata), invita a scoprire la straordinaria spiritualità che promana da capolavori come la Vocazione di Matteo, L’incredulità di Tommaso, la Madonna dei pellegrini.

Se ne parlerà in una serata davvero speciale, sabato 29 settembre, giorno di nascita del Caravaggio, nella chiesa in cui fu battezzato: Santo Stefano Maggiore a Milano (Via della Signora, 3/a; dietro il Duomo, via Larga, Università degli Studi), alle ore 20.45. L’ingresso è gratuito.

Il luogo appare particolarmente significativo perché la chiesa, oggi, è sede della parrocchia dei migranti: e migranti furono anche i genitori del Caravaggio, giunti a Milano dal borgo bergamasco poco dopo le nozze.

I commenti artistici di Frigerio saranno accompagnati da musiche dell’epoca, eseguite da: Massimo Orlando (flauto), Claudio Ballabio e Ciro Fiorentino (chitarre). Saluto iniziale del parroco don Alberto Vitali, responsabile della Pastorale dei Migranti della diocesi di Milano.

Per contattare il relatore, Luca Frigerio: tel. 349.8526032.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi