Un suggestivo spettacolo di arte e solidarietà, il prossimo 27 novembre, per festeggiare i 50 anni dell'Opera San Francesco per i poveri dei Cappuccini di viale Piave a Milano. Ingresso libero su prenotazione. -


Redazione

Opera San Francesco per i Poveri dei Frati Minori Cappuccini di Milano celebra i suoi 50 anni nella chiesa di viale Piave a Milano con uno spettacolo che unisce arte e solidarietà, ispirato alla figura esemplare di Francesco d’Assisi.

Il celebre cantautore Lucio Dalla, che per l’occasione suonerà il clarinetto, tradurrà in musica i versi di Alda Merini, la grande poetessa milanese recentemente scomparsa, che in Francesco – Canto di una cReatura ripercorre la vita e la storia mistica del Santo. Voce narrante, accompagnata da Nu-Ork String Quintet e dai Cantori della Basilica d’Assisi, diretto dal maestro Beppe d’Onghia, saràò invece l’attore Marco Alemanno impegnato a raccontarci Francesco così come è cantato dalla Merini, un vagabondo, folle d’amore ed elemosiniere di Dio.

Lo spettacolo vuole far capire quali siano i motivi segreti che portano alla felicità nell’uomo, felicità che Francesco, fra l’XI e il XII secolo, trovò incontrando la fede, abbandonando un terreno fatto di ricchezze, mondanità e vita gaudente ed aiutando gli altri, soprattutto i più deboli, perchè per il Poverello d’Assisi il fine dell’uomo non sono i beni materiali, ma l’uomo stesso.

Ed è proprio a questi insegnamenti che tutti i giorni i Frati Minori Cappuccini di Milano si ispirano nel loro quotidiano impegno verso i poveri e gli emarginati della città. Da quando ha iniziato la sua attività a Milano nel 1959 Opera San Francesco, infatti, accoglie tutti coloro che hanno bisogno di un sostegno materiale e di un conforto spirituale. Solo nell’ultimo anno, OSF ha distribuito gratuitamente oltre 600mila pasti (duemila al giorno), ha offerto 56.500 docce, 8.400 cambi d’abito ed effettuato oltre 33mila viste presso il suo poliambulatorio medico.

Lo spettacolo è a ingresso libero su prenotazione telefonando a:
ARAGORN, tel. 02.465.467.467 Opera San Francesco per i Poveri dei Frati Minori Cappuccini di Milano celebra i suoi 50 anni nella chiesa di viale Piave a Milano con uno spettacolo che unisce arte e solidarietà, ispirato alla figura esemplare di Francesco d’Assisi.Il celebre cantautore Lucio Dalla, che per l’occasione suonerà il clarinetto, tradurrà in musica i versi di Alda Merini, la grande poetessa milanese recentemente scomparsa, che in Francesco – Canto di una cReatura ripercorre la vita e la storia mistica del Santo. Voce narrante, accompagnata da Nu-Ork String Quintet e dai Cantori della Basilica d’Assisi, diretto dal maestro Beppe d’Onghia, saràò invece l’attore Marco Alemanno impegnato a raccontarci Francesco così come è cantato dalla Merini, un vagabondo, folle d’amore ed elemosiniere di Dio.Lo spettacolo vuole far capire quali siano i motivi segreti che portano alla felicità nell’uomo, felicità che Francesco, fra l’XI e il XII secolo, trovò incontrando la fede, abbandonando un terreno fatto di ricchezze, mondanità e vita gaudente ed aiutando gli altri, soprattutto i più deboli, perchè per il Poverello d’Assisi il fine dell’uomo non sono i beni materiali, ma l’uomo stesso.Ed è proprio a questi insegnamenti che tutti i giorni i Frati Minori Cappuccini di Milano si ispirano nel loro quotidiano impegno verso i poveri e gli emarginati della città. Da quando ha iniziato la sua attività a Milano nel 1959 Opera San Francesco, infatti, accoglie tutti coloro che hanno bisogno di un sostegno materiale e di un conforto spirituale. Solo nell’ultimo anno, OSF ha distribuito gratuitamente oltre 600mila pasti (duemila al giorno), ha offerto 56.500 docce, 8.400 cambi d’abito ed effettuato oltre 33mila viste presso il suo poliambulatorio medico.Lo spettacolo è a ingresso libero su prenotazione telefonando a: ARAGORN, tel. 02.465.467.467

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi