Dal 17 giugno al 5 settembre 2009, al Museo Diocesano di Milano si terrà il nuovo appuntamento con MuDi Contemporanea: protagoniste 30 nuove opere realizzate in questi anni dall'artista comasco.

Redazione
Redazione

L’esposizione, dal titolo Il corpo è sacro, curata da Paolo Biscottini, raccoglierà dipinti di grandi dimensioni, realizzati dall’inizio degli anni ’90 fino a oggi, che appartengono alla tematica del Sacro, ampiamente esplorata dall’artista comasco nel corso della carriera. Per Collina, il tema del sacro descrive la sua particolare visione del mondo, che è poi quella della dimensione dell’umano all’interno della propria condizione esistenziale, con la quale si è trovato a fare i conti da sempre e in particolare già dalla metà degli anni Settanta. Come diceva Antonello Negri, nel testo in catalogo della mostra alla Galleria delle Ore del 1994, le immagini sacre di Collina “non modificano la fondamentale ricerca linguistica ed espressiva, che procede per nuclei tematici dove il soggetto appare essenzialmente come un pretesto per dipingere”. L’esposizione, dal titolo Il corpo è sacro, curata da Paolo Biscottini, raccoglierà dipinti di grandi dimensioni, realizzati dall’inizio degli anni ’90 fino a oggi, che appartengono alla tematica del Sacro, ampiamente esplorata dall’artista comasco nel corso della carriera. Per Collina, il tema del sacro descrive la sua particolare visione del mondo, che è poi quella della dimensione dell’umano all’interno della propria condizione esistenziale, con la quale si è trovato a fare i conti da sempre e in particolare già dalla metà degli anni Settanta. Come diceva Antonello Negri, nel testo in catalogo della mostra alla Galleria delle Ore del 1994, le immagini sacre di Collina “non modificano la fondamentale ricerca linguistica ed espressiva, che procede per nuclei tematici dove il soggetto appare essenzialmente come un pretesto per dipingere”. Il percorso artistico Il Museo Diocesano intende quindi rendere omaggio al lavoro di Giuliano Collina – di cui è in programma, entro la fine di quest’anno, la pubblicazione del Catalogo generale dell’opera – la cui proficua attività è ripercorribile attraverso pochi ma corposi nuclei o cicli tematici, anche se tali caratteristiche di lavoro non devono far presupporre un andamento circolare, bensì ellittico, non privo di diversioni e ritorni. Nature Morte, temi sacri, sculture e incisioni, sono alcuni degli ambiti che Collina ha affrontato nel suo percorso artistico, che una ricca bibliografia ed un nutrito curriculum espositivo documentano in maniera esaustiva. Come & Dove L’esposizione è parte del programma di “Sere d’estate al Museo Diocesano” che, da luglio a settembre, prevede l’apertura serale del Museo, dalle 19 alle 24, con mostre, appuntamenti musicali, spettacoli teatrali, visite guidate e Lounge bar nel Chiostro.GIULIANO COLLINAIl corpo è sacro. Opere dal 1990 al 2009Milano, Museo Diocesano – Sala esposizioni (Corso di Porta Ticinese, 95)17 giugno – 5 settembre 2009Orari: dal martedì al sabato, 19-24, lunedì chiuso.Biglietti: intero: 8 Euro; ridotto 5 Euro; solo il martedì: 4 EuroCatalogo: Nomos Edizioni

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi