Stasera la consegna�nello spettacolo�condotto da Memo Remigi al Teatro Manzoni. Speciale riconoscimento a Giovanna Cavazzoni, fondatrice e presidente del Vidas


Redazione

Questa sera, alle 21, il Teatro Manzoni di Milano ospiterà la cerimonia di consegna del Premio Carlo Porta 2009. Il prestigioso riconoscimento – promosso dal Circolo Filologico Milanese, giunto alla 45a edizione e destinato a quanti «con la loro opera culturale e la loro personalità hanno onorato la città di Milano e le sue tradizioni più significative» – andrà a Franca Valeri, Enzo Jannacci e Renato Pozzetto.
Queste le motivazioni: per Franca Valeri, «artista poliedrica e versatile, protagonista in teatro, alla radio, in televisione e al cinema. Dallo stile e classe inconfondibili uniti a una sapiente ironia, beniamina amata dal pubblico milanese»; per Enzo Jannacci, «medico chirurgo, pianista, jazzista, cantautore, cabarettista e compositore. Testimone vero della cultura popolare milanese e istrione dello spettacolo in “scarp de’ tenis”»; per Renato Pozzetto, «milanese doc per scelta di vita, professione e passione. Cabarettista, comico, attore – celebre il binomio con Cochi -, ha saputo ritagliarsi un percorso importante anche nel cinema. Testimonial di campagne a sfondo sociale e umanitario».
I tre premiati riceveranno la statuetta con l’effigie del poeta realizzata dallo scultore Domenico Greco. Uno speciale riconoscimento per il suo impegno sociale andrà a Giovanna Cavazzoni, fondatrice e presidente dell’Associazione Vidas. La premiazione avrà luogo nel corso di una serata a ingresso libero (fino a esaurimento dei posti), condotta da Memo Remigi, affiancato dall’attrice Francesca Cavallin. Lo stesso Remigi curerà un personale spazio musicale dedicato all’amico e paroliere Alberto Testa, recentemente scomparso. Il gruppo Quarto Eccedente riproporrà alcuni grandi successi del Quartetto Cetra, mentre l’attore Gianfranco Scotti interpreterà i versi del Porta.
Gli spettatori del Manzoni riceveranno anche un omaggio letterario. Si tratta di El risott del Carlo Porta, “viaggio” gastronomico nella Milano del Poeta, un romanzo della giornalista e scrittrice Giovanna Ferrante, con il “giallo” a fare da colore dominante: quello del classico risotto alla milanese e quello di un mistero sul quale si troverà a indagare un detective d’eccezione come Ugo Foscolo.
Il Premio Carlo Porta è promosso dal Circolo Filologico Milanese, organizzato da Pressing con la sponsorizzazione di Facco S.p.A., la partnership del Credito Artigiano, il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, della Provincia di Milano, dell’Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia e la collaborazione del Centro Studi Grande Milano. Questa sera, alle 21, il Teatro Manzoni di Milano ospiterà la cerimonia di consegna del Premio Carlo Porta 2009. Il prestigioso riconoscimento – promosso dal Circolo Filologico Milanese, giunto alla 45a edizione e destinato a quanti «con la loro opera culturale e la loro personalità hanno onorato la città di Milano e le sue tradizioni più significative» – andrà a Franca Valeri, Enzo Jannacci e Renato Pozzetto.Queste le motivazioni: per Franca Valeri, «artista poliedrica e versatile, protagonista in teatro, alla radio, in televisione e al cinema. Dallo stile e classe inconfondibili uniti a una sapiente ironia, beniamina amata dal pubblico milanese»; per Enzo Jannacci, «medico chirurgo, pianista, jazzista, cantautore, cabarettista e compositore. Testimone vero della cultura popolare milanese e istrione dello spettacolo in “scarp de’ tenis”»; per Renato Pozzetto, «milanese doc per scelta di vita, professione e passione. Cabarettista, comico, attore – celebre il binomio con Cochi -, ha saputo ritagliarsi un percorso importante anche nel cinema. Testimonial di campagne a sfondo sociale e umanitario».I tre premiati riceveranno la statuetta con l’effigie del poeta realizzata dallo scultore Domenico Greco. Uno speciale riconoscimento per il suo impegno sociale andrà a Giovanna Cavazzoni, fondatrice e presidente dell’Associazione Vidas. La premiazione avrà luogo nel corso di una serata a ingresso libero (fino a esaurimento dei posti), condotta da Memo Remigi, affiancato dall’attrice Francesca Cavallin. Lo stesso Remigi curerà un personale spazio musicale dedicato all’amico e paroliere Alberto Testa, recentemente scomparso. Il gruppo Quarto Eccedente riproporrà alcuni grandi successi del Quartetto Cetra, mentre l’attore Gianfranco Scotti interpreterà i versi del Porta.Gli spettatori del Manzoni riceveranno anche un omaggio letterario. Si tratta di El risott del Carlo Porta, “viaggio” gastronomico nella Milano del Poeta, un romanzo della giornalista e scrittrice Giovanna Ferrante, con il “giallo” a fare da colore dominante: quello del classico risotto alla milanese e quello di un mistero sul quale si troverà a indagare un detective d’eccezione come Ugo Foscolo.Il Premio Carlo Porta è promosso dal Circolo Filologico Milanese, organizzato da Pressing con la sponsorizzazione di Facco S.p.A., la partnership del Credito Artigiano, il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, della Provincia di Milano, dell’Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia e la collaborazione del Centro Studi Grande Milano. – Franca Valeri, Enzo Jannacci e Renato Pozzetto –

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi