Ieri sera la consegna�nello spettacolo�condotto da Memo Remigi al Teatro Manzoni. Speciale riconoscimento a Giovanna Cavazzoni, fondatrice e presidente del Vidas


Redazione

Grande successo per la 45a edizione del Premio Carlo Porta assegnato quest’anno a Franca Valeri, Enzo Jannacci e Renato Pozzetto. La serata-evento con i premiati si è svolta ieri sera al Teatro Manzoni di Milano, all’insegna della musica, della poesia e della milanesità.
Un folto pubblico ha assistito con entusiasmo e partecipazione alla serata condotta dal popolare cantautore e presentatore Memo Remigi, affiancato dall’attrice e conduttrice tv Francesca Cavallin. Dopo alcuni momenti di convivialità, la serata si è aperta con la consegna, da parte del presidente della Provincia di Milano Guido Podestà, di uno speciale riconoscimento a Giovanna Cavazzoni, fondatrice e presidente dell’Associazione Vidas, «esempio instancabile di impegno civico a favore dei più bisognosi di assistenza e consolazione». Ma il momento più atteso è stato quello in cui i premiati – nell’ordine: Pozzetto, Jannacci, Valeri – sono stati chiamati sul palco per i loro interventi e per ricevere il Premio Porta, una statuetta realizzata dallo scultore Domenico Greco.
A far da corona alla premiazione il gruppo Quarto Eccedente, che ha intrattenuto il pubblico con sonorità brillanti degli anni Cinquanta, dal boogie-woogie allo swing, e ha regalato una serata divertente dal sapore un po’ retro riproponendo i grandi successi del Quartetto Cetra, e l’attore Gianfranco Scotti che ha interpretato alcuni scritti del Porta.
Il Premio Carlo Porta è promosso dal Circolo Filologico Milanese, organizzato da Pressing con la sponsorizzazione di Facco spa, la partnership del Credito Artigiano, il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, della Provincia di Milano, dell’Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia e la collaborazione del Centro Studi Grande Milano. Grande successo per la 45a edizione del Premio Carlo Porta assegnato quest’anno a Franca Valeri, Enzo Jannacci e Renato Pozzetto. La serata-evento con i premiati si è svolta ieri sera al Teatro Manzoni di Milano, all’insegna della musica, della poesia e della milanesità.Un folto pubblico ha assistito con entusiasmo e partecipazione alla serata condotta dal popolare cantautore e presentatore Memo Remigi, affiancato dall’attrice e conduttrice tv Francesca Cavallin. Dopo alcuni momenti di convivialità, la serata si è aperta con la consegna, da parte del presidente della Provincia di Milano Guido Podestà, di uno speciale riconoscimento a Giovanna Cavazzoni, fondatrice e presidente dell’Associazione Vidas, «esempio instancabile di impegno civico a favore dei più bisognosi di assistenza e consolazione». Ma il momento più atteso è stato quello in cui i premiati – nell’ordine: Pozzetto, Jannacci, Valeri – sono stati chiamati sul palco per i loro interventi e per ricevere il Premio Porta, una statuetta realizzata dallo scultore Domenico Greco. A far da corona alla premiazione il gruppo Quarto Eccedente, che ha intrattenuto il pubblico con sonorità brillanti degli anni Cinquanta, dal boogie-woogie allo swing, e ha regalato una serata divertente dal sapore un po’ retro riproponendo i grandi successi del Quartetto Cetra, e l’attore Gianfranco Scotti che ha interpretato alcuni scritti del Porta.Il Premio Carlo Porta è promosso dal Circolo Filologico Milanese, organizzato da Pressing con la sponsorizzazione di Facco spa, la partnership del Credito Artigiano, il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, della Provincia di Milano, dell’Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia e la collaborazione del Centro Studi Grande Milano. – Franca Valeri, Enzo Jannacci e Renato Pozzetto –

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi