Canova alla corte degli zar Dall’Ermitage di San Pietroburgo al Palazzo Reale di Milano Una grande mostra, quella in corso a Milano, che si propone di ricostruire le tappe di un’affascinante avventura collezionistica, ma anche di evocare, attraverso una serie di grandi opere molte delle quali ritornate per la prima volta nella loro terra d’origine, le vicende della scultura in Italia dopo l’affermazione di Canova, che per decenni venne considerato il maggior artista del mondo occidentale. La presenza di ben sette opere di Canova, tra cui quattro capolavori assoluti come la Le Tre Grazie, la Danzatrice, l’Amorino alato e la Maddalena penitente, e di altrettanti capolavori, tra cui alcuni inediti, rende questa esposizione un evento speciale. La mostra resta aperta fino al 2 giugno nelle Sale dell’ex Museo della Reggia di Palazzo Reale, una sede e un allestimento di grande suggestione.   Scarica la versione gratuita di Windows Media Player - Scarica il file in versione Mp3


Redazione

00/00/2008

di Nome COGNOME
qualifica

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi