Il presidente di Mediaset, il direttore d'orchestra e la cantante riceveranno il prestigioso riconoscimento all'insegna della milanesità nel corso di una serata lunedì 24 novembre al Teatro Manzoni


Redazione

20/11/2008

Fedele Confalonieri, Riccardo Muti e Ornella Vanoni sono i vincitori della 44a edizione del “Premio Carlo Porta”, prestigioso riconoscimento assegnato annualmente «a coloro che con la loro opera culturale e la loro personalità hanno onorato la città di Milano e le sue tradizioni più significative».

L’imprenditore presidente di Mediaset, il maestro che ha diretto le più importanti orchestre del mondo (per molti anni alla guida artistica di quella della Scala) e la cantante che proprio quest’anno festeggia 50 anni di carriera saranno insigniti del premio nel corso di una serata-evento in programma lunedì 24 novembre, a partire dalle 21, al Teatro Manzoni di Milano (via Manzoni 42). Una terna di premiati all’insegna della musica, al centro dell’attività professionale di Muti e della Vanoni e passione di lunga data per Confalonieri (recentemente diplomatosi in pianoforte al Conservatorio di Milano).

La serata al Manzoni sarà condotta da Memo Remigi, affiancato da Gloria Anselmi. A far da corona alla consegna del premio – rappresentato dalla statuetta raffigurante il poeta, realizzata dallo scultore Domenico Greco – gli interventi del quintetto d’archi The Queentet, del complesso The Beatland, cover band dei Beatles (anche in versione milanese) e dell’attore Gianfranco Scotti, che interpreterà alcuni versi del Porta.

Nel corso della manifestazione verrà inoltre assegnato uno speciale riconoscimento a Paola Bonzi per il suo pluriennale impegno a favore della maternità.
L’ingresso alla serata sarà libero e fino a esaurimento dei posti disponibili (800).

Nella conferenza stampa svoltasi questa mattina a Palazzo Marino sono state illustrate le motivazioni relative ai tre premiati ed èstato presentato Piazza del Verzaro – La Milano di Carlo Porta, libro della giornalista e scrittrice Giovanna Ferrante: uno sguardo profondo e insolito su Milano, un romanzo che passa attraverso la personalità e il bagaglio dei sentimenti del poeta, i suoi ricordi e gli aneddoti legati agli amici più cari.

Ideato dal Circolo Filologico Milanese, la più antica delle associazioni culturali di Milano (fondata nel 1872), il Premio Carlo Porta è realizzato grazie al patrocinio e al contributo dell’Assessorato al Turismo, Marketing Territoriale, Identità del Comune di Milano, al patrocinio della Provincia di Milano e dell’Assessorato alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia e alla partecipazione del Comune di Rocca Grimalda. L’evento è organizzato da Pressing con la sponsorizzazione dall’azienda milanese Facco spa, in collaborazione con il Credito Artigiano.

Info: www.premiocarloporta.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi