Questa nuova edizione, la XLVI, sarà costituita da 15 concerti che verranno tenuti da artisti proveniente da Italia ed Europa in 11 chiese della Valsassina e Valvarrone con lo scopo di valorizzare i pregevoli strumenti in esse conservate insieme alla diffusione della cultura musicale in diversi aspetti e forme. Primo appuntamento a Barzio.

Don Luca GALBIATI
Presidente Rassegna Organistica Valsassinese, Decano della Valsassina, Parroco Comunità Pastorale Maria Regina dei monti

La Rassegna Organistica Valsassinese giunge quest’anno alla sua XLVI edizione; è un traguardo di tutto rispetto che ci spinge a perseguire con maggior professionalità l’intento di proporre a turisti, residenti e appassionati di musica, un’offerta musicale di alto livello.

In questi lunghi anni la Rassegna ha dato spazio a prestigiose presenze di concertisti di livello internazionale. Come ormai nella tradizionale Masterclass, corso di specializzazione proposto per incentivare i giovani, professionisti e non, ad una più specifica competenza nell’uso dell’organo, che in questa edizione è affidata al prof. Ludger Lohmann di Stuttgart (Germania).

La presenza giovanile è per noi punto irrinunciabile e motivo di orgoglio: il futuro della manifestazione dipende anche da questa scelta di campo.

La Rassegna in questa edizione propone 15 concerti in 10 comuni, eseguiti in 11 chiese diverse su altrettanti strumenti che la Valsassina ci offre; strumenti antichi e strumenti più recenti che fanno parte del nostro patrimonio artistico -culturale che abbiamo il dovere di valorizzare.

Il concerto inaugurale è affidato Sabato 8 Luglio alle ore 21.00 nella chiesa parrocchiale di Barzio al Coro Città di Desio, diretto da Enrico Balestreri e accompagnato all’organo da Riccardo Villani.

Durante questa edizione verrà presentata una nostra pubblicazione discografica, che è stato possibile realizzare dopo un attento lavoro di editing: Valsassina Organ Live. Il cofanetto comprende 2 CD contenenti 32 brani eseguiti dal vivo da 20 ottimi interpreti durante i concerti della Rassegna Organistica.

In occasione della scorsa edizione l’organo Mascioni di Barzio è stato dotato di un centralino elettronico (sequencer) che rende più rapido l’inserimento e il cambiamento dei registri e pertanto più scorrevole e ricca l’esecuzione dei brani musicali.

I concerti della Rassegna saranno a ingresso libero e sarà possibile, attraverso una proiezione video, seguire l’organista all’opera. Attraverso la videoproiezione si percepisce meglio la bellezza dello strumento e si apprezza ancor più la maestria dell’esecutore.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi