I gesuiti tornano ad accogliere il pubblico nella loro chiesa, permettendo di riannodare quel filo rimasto sospeso che lega le tappe di un itinerario denso di significato e di suggestione, fra arte e spiritualità.

La Fondazione Culturale San Fedele annuncia la riapertura del Museo San Fedele a Milano, itinerari di arte e fede. Da sabato 13 giugno, dalle ore 10 alle ore 18, il Museo tornerà infatti ad accogliere il pubblico nelle sue sale, permettendo di riannodare quel filo rimasto sospeso che lega le tappe di un itinerario denso di significato e di suggestione, fra arte e spiritualità.

Per i mesi di giugno e luglio, il Museo rispetterà un orario ridotto, garantendo l’apertura nei giorni di sabato (dalle ore 10 alle ore 18) e domenica (dalle ore 14 alle ore 18). La ripartenza del Museo costituisce un primo importante passo nella ripresa delle attività quotidiane della Fondazione Culturale San Fedele.

Dopo la lunga sosta forzata – resasi obbligatoria fin dal mese di marzo per il contenimento della pandemia da Covid 19, e che ha paralizzato, fra gli altri settori, anche il mondo della cultura – questa riapertura vuole essere quindi un segno di speranza non solo per la Fondazione, ma per tutta la città di Milano, che va ora lentamente riappropriandosi dei suoi luoghi di arte e cultura.

Con la riapertura del Museo torneranno pienamente visitabili tutti i suoi spazi, in cui si sviluppa il dialogo fra arte antica e contemporanea: la quadreria, con opere di Tintoretto, Romanino, Sironi e Fontana; la splendida sacrestia; la cappella delle ballerine della Scala, che custodisce un’antica immagine della Madonna del latte e un’evocativa installazione di Mimmo Paladino; l’area absidale che accoglie il coro ligneo proveniente dalla demolita chiesa di Santa Maria della Scala, dominato dai monocromi dell’artista americano David Simpson, fino all’esplosione di gioia della Gerusalemme Celeste di Nicola De Maria nel cuore dell’altar maggiore; la cripta, lungo le cui pareti si snoda la toccante Via Crucis di Lucio Fontana, capolavoro della scultura novecentesca, in dialogo con l’antica croce processionale in argento dorato e pietre preziose proveniente da Santa Maria della Scala e con le altre opere contemporanee di Jannis Kounellis e Sidival Fila. Tornerà inoltre nuovamente visitabile la straordinaria Private Collection 60/70 dell’artista, architetto e designer milanese Nanda Vigo, grande amica di San Fedele recentemente scomparsa, che espone, fra le altre che ha donato alla Fondazione Culturale San Fedele, opere di Warhol, Christo, Manzoni, Spoerri, Arman e Rotella.

Per festeggiare con il pubblico la riapertura, sabato 13 giugno l’ingresso sarà gratuito per tutto il corso della giornata: un piccolo gesto per quanti vorranno tornare a frequentare il Museo San Fedele e per chi invece lo scoprirà per la prima volta.

La Fondazione, con la preziosa collaborazione dei visitatori, si impegna per garantire un’esperienza di visita sicura, pienamente rispettosa delle disposizioni vigenti in materia di prevenzione del Covid 19, offrendo inoltre la possibilità di fruire dei contenuti culturali con il supporto del proprio smartphone.

Sabato 27 giugno e sabato 11 luglio, alle ore 15, si rinnova inoltre l’appuntamento con le visite guidate speciali in compagnia di Andrea Dall’Asta SJ (curatore del Museo) e Luca Ilgrande (coordinatore del Museo): un’occasione per compiere insieme il “viaggio della vita” che la chiesa e il Museo delineano. Le visite si svolgeranno in sicurezza, garantendo il distanziamento interpersonale e rispettando le regole imposte dalla normativa in materia di prevenzione del Covid 19. Gruppi di massimo 20 persone; la visita si terrà con un minimo di 5 visitatori. Biglietto: € 8,00 (studenti: € 5,00). Prenotazione obbligatoria.

Come da tradizione estiva, domenica 12 e domenica 19 luglio tornano anche le aperture serali, per permettere al pubblico di scoprire chiesa e Museo con l’atmosfera del tramonto, ben oltre i consueti orari di apertura, dalle ore 18 alle ore 22. Biglietto € 3,00. Non è necessaria la prenotazione.

Sia per la visite ordinarie che per quelle guidate sarà a breve possibile acquistare on-line i ticket d’accesso sul sito del Museo – www.sanfedeleartefede.it  – nella sezione “visita”.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi