Nella Sala Liberty del Circolo Filologico Milanese la cerimonia di consegna del riconoscimento destinato a «coloro che, con la loro opera e la loro personalità, hanno onorato Milano e le sue tradizioni più significative»

Teo Teocoli

Diana Bracco, presidente e amministratore delegato del gruppo Bracco e presidente di Expo 2015, e Teo Teocoli, artista poliedrico e versatile, ricco di humour e talento professionale, sempre vicino alla sua Milano, hanno ricevuto il Premio Carlo Porta 2015 nella serata svoltasi ieri a Milano nella splendida Sala Liberty del Circolo Filologico Milanese (la più antica istituzione culturale della città, fondata nel 1872).

La 50a edizione del Premio – assegnato dal Circolo a «coloro che, con la loro opera e la loro personalità, hanno onorato Milano e le sue tradizioni più significative» e rappresentato dall’artistica statuetta in bronzo che ritrae il poeta milanese, realizzata dallo scultore Domenico Greco – è stata condotta dal bravissimo Eugenio Ban e animata da versi e musiche tipicamente milanesi, grazie alla presenza dell’attore Gianfranco Scotti, fine dicitore dei versi portiani, di Edoardo Fiorini e i sò Bitòlz, che hanno proposto alcuni brani storici dei Beatles in milanese, e di Mario Mariotti con lo swing della sua tromba.

Nella stessa serata è stato assegnato anche lo “speciale riconoscimento per l’impegno sociale” a padre Maurizio Annoni della Fondazione Opera San Francesco per i poveri, ente morale in prima linea a Milano per l’assistenza e la solidarietà alle persone più in difficoltà. Una particolare “menzione d’onore” è andata ad Hans Fazzari, fondatore e presidente delle Serate Musicali di Milano.

Il Premio è stato sponsorizzato da Fineco Bank.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi