segno05
Presentazione

«Il Segno», da 59 anni un amico in parrocchia

Fin dalla nascita il mensile della Chiesa ambrosiana, voluto dal cardinale Montini, ha inteso essere strumento di informazione, analisi e interpretazione dell’attualità alla luce del messaggio cristiano

Ripartire dopo il coronavirus tra scenari futuri e scelte obbligate

Maggio dovrebbe segnare l’inizio della cosiddetta Fase 2, la «ripartenza» del Paese dopo la quarantena causata dalla pandemia. E proprio al futuro guarda anche Il Segno, il mensile della Diocesi di Milano, che al post-emergenza dedica la storia di copertina del suo nuovo numero che sarà nelle parrocchie da domenica 3 maggio. L’epidemia ci ha costretto a confrontarci con i nostri limiti, a guardare in faccia la morte, con l’ulteriore strazio di chi se ne è andato da solo, senza il conforto dei familiari e senza una cerimonia di congedo: su questo riflette il direttore Giuseppe Grampa. Lo storico Guido Formigoni analizza gli scenari futuri, tra scelte obbligate e opzioni opportune. Anche la Chiesa in questi mesi ha rimodulato la sua presenza e la sua attività, con il magistero di papa Francesco e dell’arcivescovo a fare da «bussola». E l’esperto Massimiliano Padula commenta le nuove prassi introdotte nella comunicazione ecclesiale, in particolare sul web. Vincenzo Morgante, direttore di Tv2000, illustra le novità dell’emittente che sta registrando un boom di ascolti, mentre padre Maurizio Patriciello racconta la vicenda della Terra dei fuochi a 5 anni dall’enciclica Laudato si’.
Maggio è anche mese di anniversari. Sono trascorsi 100 anni dalla nascita di Giovanni Paolo II, che Il Segno ricorda con un ritratto complessivo (Marco Roncalli), nel suo ruolo «politico» (Franco Monaco), nell’idea di Chiesa maturata alla luce del Concilio (Marco Vergottini), nell’apertura ai giovani (Maria Teresa Antognazza) e nella dimensione missionaria espressa nei viaggi apostolici (Vittore De Carli). Sono poi trascorsi 40 anni dall’omicidio del giornalista Walter Tobagi, vittima del terrorismo rosso (Giorgio Bagliani ne traccia il profilo di credente), e 50 dall’adozione dello Statuto dei lavoratori, di cui Sandro Antoniazzi - sindacalista di lungo corso - sottolinea l’attualità.

Nel numero di Maggio 2020

1 Editoriale

Perché proprio io?

di Giuseppe Grampa

4 Storia di copertina

Il Coronavirus e «nostra Sorella morte»

di Giuseppe Grampa

Dopo la pandemia: tendenze probabili e scelte necessarie

di Guido Formigoni

Osare Pasqua, nonostante tutto

di Ornella Bonetti e Federico Zanda

Sul web a testimoniare la bellezza

di Gianni Borsa

12 Primo piano

San Giovanni Paolo II: nel cuore della storia

di Marco Roncalli

Perché non fu un Papa politico

di Franco Monaco

In quattro parole la sua idea di Chiesa

di Marco Vergottini

Giovane tra i giovani sul cammino dell’amore

di Maria Teresa Antognazza

I viaggi: araldo della Parola ai confini della terra

di Vittore De Carli

22 Città dell’uomo

Cattolici impegnati per superare il declino della politica

di Pino Nardi

24 Dialoghi

Morgante: «Puntiamo a un’informazione di servizio pubblico»

di Pino Nardi

27 Osservatorio

La democrazia in fabbrica

di Sandro Antoniazzi

28 Ricordo

Walter Tobagi: la serenità di cuore di un cristiano

di Giorgio Bagliani

31 INSERTO CARITAS

4O Laudato si’

Terra dei fuochi: Chiesa e società civile in prima linea

di Stefania Cecchetti

44 Scuola

Il Coronavirus toglie ossigeno alle paritarie

di Stefania Cecchetti

46 Famiglia

Coronials: quei bambini sono un segno di speranza

di Ylenia Spinelli

5O Luoghi di Lombardia

Colleoni, alla ricerca delle spoglie perdute

di Luca Frigerio

54 Sport

La strada è di tutti, nel nome di Fabio e Michele

di Mauro Colombo

E Tavecchio continua la mission educativa

58 Cultura

La Madonna del coazzone: la treccia e le spighe

di Luca Frigerio

Let it be: cinquant’anni fa i Beatles insieme l’ultima volta

di Loris Cantarelli

Ricordando «Wojtyla il Grande»

67 Le Micro del mese

68 Sorridendo insieme

cop

Per non perdere «Il Segno» fai l’abbonamento

I vantaggi per l’abbonato:
- un risparmio certo (uno sconto
sul costo complessivo degli 11 numeri)
- avere la certezza di ricevere il giornale direttamente a casa propria
- avere la garanzia di non perderne mai una copia

11 numeri annuali 20 €
(estero 40 €)

ABBONATI ONLINE >>

c.c. postale n.13563226 intestato a: ITL Srl, via Antonio da Recanate 1
20124 Milano o bonifico bancario - beneficiario: ITL Srl, via Antonio da Recanate 1 – 20124 MI
Iban IT 50 I 05216 01631 000000046653 Credito Valtellinese – Agenzia 1 Milano

Inviare ricevuta del versamento con i dati personali per il recapito
al fax 02.67131679
o e-mail abbonamenti@chiesadimilano.it

Chiedilo al tuo parroco

lo puoi trovare nella tua parrocchia la prima domenica del mese
contribuirai al consolidamento della diffusione della buona stampa

Le librerie dove potete trovarlo

I contenuti e la proposta commerciale

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi