Grazie alla collaborazione dell’Equipe psicologica e dei Docenti del Seminario diocesano sono proposti al Clero due percorsi formativi per questo periodo di fine maggio e del mese di giugno

di Mons. Ivano Valagussa

Quaderni-computer

Stiamo vivendo la “Fase 2” di questo tempo di pandemia. Nelle chiese si ritorna a celebrare le S. Messe con la partecipazione del popolo di Dio con grande attenzione alle disposizioni per la sicurezza sanitaria che richiedono organizzazione, collaborazione, responsabilità di tutti. Per le attività poi del prossimo tempo estivo tante sono le considerazioni e i tentativi di dare forma ad attività per coniugare la sicurezza con le necessità delle famiglie e dei ragazzi. Non dobbiamo neppure dimenticare tutti i servizi nel campo caritativo, così preziosi per sostenere chi in questo tempo sta soffrendo a causa della povertà, della malattia e perfino della solitudine e del lutto. Di attività ce ne sono! Ma non possiamo ritornare semplicemente a “fare” dimenticando ciò che abbiamo sperimentato nella prima fase e che ha suscitato intuizioni nuove per la propria esistenza. In particolare ha fatto emergere domande personali e comunitarie che mettono in ricerca attraverso l’ascolto, lo studio, il confronto e la preghiera.

La Formazione Permanente del Clero intende raccogliere almeno due domande emerse in questo periodo. Anzitutto quella sul tempo della prova che contiene sempre per ogni credente la domanda: “Dov’è il tuo Dio?”. L’altra riguarda invece una necessita da parte di preti e diaconi chiamati in questo periodo a stare accanto alle persone che vivono l’esperienza della perdita di relazioni care, di un lavoro, di un senso alla vita.

Grazie alla collaborazione dell’Equipe psicologica e dei Docenti del Seminario diocesano sono proposti al Clero due percorsi formativi per questo periodo di fine maggio e del mese di giugno.

Il primo intende offrire un approfondimento teologico sul tema “… mentre mi dicono sempre: Dov’è il tuo Dio? (Sal  41,4) Prova: tentazione, castigo o …?”. Quattro saranno gli incontri che saranno guidati da alcuni docenti del Seminario diocesano e si terranno sulla piattaforma ZOOM Meeting a partire da venerdì 29 maggio e si concluderanno con una tavola rotonda venerdì 19 giugno. L’orario dei primi tre incontri sarà quello dalle 11,00 alle 12,30; per quello finale (il quarto) sarà dalle 20,30 alle 22,00 per favorire la partecipazione di tutti (preti, diaconi, vita consacrata e laici) alla tavola rotonda.

La seconda proposta formativa sarà un laboratorio per il clero dal titolo “Rimanere accanto nella perdita” e offrirà 5 incontri con cadenza bisettimanale guidati dall’Equipe psicologica a partire da lunedì 8 giugno e si concluderà lunedì 22 giugno. Per favorire la partecipazione è stata fatta la scelta di dare tre orari per ogni incontro su piattaforma digitale: 9,00 – 10,00 oppure 11,00 – 12,00 oppure 21,00 – 22,00.

Questa seconda proposta richiede l’iscrizione per ricevere materiali da leggere e ascoltare e fornire ulteriori informazioni per la partecipazione.

Il programma completo di entrambi le proposte è disponibile è disponibile in allegato..

Infine sempre in allegato potrete trovare e scaricare un file con una proposta bibliografica rivolta al Clero per la lettura e lo studio durante il periodo estivo.

Ti potrebbero interessare anche: