Un momento per pianificare le iniziative formative per il 2020 e analizzare l’andamento delle richieste di contributo otto per mille e visita presso la mostra a Palazzo Ducale su Giulio Romano “Con nuova e stravagante maniera”. Prossimo appuntamento martedì 17 marzo 2020 alle ore 9.30 per un incontro formativo riguardo l’illuminazione delle chiese

IMG_6439

Lo scorso 13 dicembre a Mantova si è riunita la Consulta Regionale per programmare le iniziative formative per il 2020 e analizzare l’andamento delle richieste di contributo otto per mille.
Nell’occasione i partecipanti hanno potuto visitare anche la mostra a Palazzo Ducale su Giulio Romano “Con nuova e stravagante maniera” – un evento culturale di rilievo, che presenta la grande personalità dell’erede e allievo più celebre di Raffaello Sanzio (nella minigallery alcune foto della giornata).
Il prossimo incontro della Consulta è previsto per martedì 17 marzo: a tema l’illuminazione delle chiese.

La mostra
Rappresentante del Manierismo, Giulio Romano a lasciato a Mantova testimonianze straordinarie della sua abilità come architetto e pittore, Giulio Romano, Giulio Pippi De Iannuzzi, nato a Roma probabilmente nel 1492, fu il più celebre e dotato allievo di Raffaello.
A Mantova, dove giunse per intercessione di Baldassarre Castiglioni nel 1524, trovò una seconda patria, divenendo lo straordinario interprete della potenza e delle ambizioni del Principe Federico II Gonzaga.

La mostra, frutto della collaborazione tra il Complesso Museale di Palazzo Ducale e il Museo del Louvre, presenterà un nucleo di 72 disegni provenienti dal Département des Arts Graphiques del Musée du Louvre, che li concede in prestito per la prima volta. Questi saranno funzionali a ripercorrere la carriera di Giulio Romano, dagli esordi a Roma a fianco di Raffaello, fino all’apoteosi mantovana, evidenziandone la personalità versatile e poliedrica.

La Mostra si compone di tre sezioni:
La prima, intitolata Il segno di Giulio, sarà allestita al pianterreno del Castello di San Giorgio e prende in esame la produzione di Giulio come progettista, designer, pittore, architetto e urbanista.
La seconda, Al modo di Giulio, occuperà gli spazi di Corte Nuova e dell’Appartamento di Troia, residenza ufficiale di Federico II Gonzaga affrescata proprio da Giulio Romano, consentendo di comparare i disegni preparatori degli affreschi e la decorazione finale.

La terza sezione, Alla maniera di Giulio, ubicata nell’Appartamento della Rustica approfondirà il Giulio Romano architetto e gli epigoni dell’ artista, con l’esposizione di opere di allievi e discepoli.

Ti potrebbero interessare anche: