Giovanni Chiaramonte nasce nel 1948 a Varese da genitori siciliani, vive a Milano. Inizia a fotografare alla fine degli anni Sessanta, dedicandosi in particolare alla fotografia di architettura e di paesaggio. Da allora fino ad oggi non ha mai abbandonato il formato quadrato.

giovanni_chiaromonte

Per Chiaramonte fotografia significa ricerca, indagine, scoperta e rivelazione di un mondo mai uguale, nel tempo come nello spazio; è realismo, mai celebrazione o evocazione. Per questo si concentra sul legame tra luogo e uomo e sulle trasformazioni che ne modificano l’identità:  l’architettura ne è il punto di vista privilegiato perché porta su di sé il corso della storia. Elabora diversi progetti entro questo tipo di riflessione, in particolare: “Atlante italiano 2003. Ritratto dell’Italia che cambia”, per cui ha indagato due regioni a lui particolarmente care, la Calabria e la Sicilia, e “L’altro. Nei volti e nei luoghi” in cui racconta Milano e Palermo attraverso i quartieri abitati in prevalenza da immigrati. È indicativo quanto afferma nel 2006, in occasione di Cantieri d’autore per cui documenta , insieme ad altri fotografi, la progressiva costruzione del Maxxi, Museo delle Arti del XXI secolo di Roma inaugurato nel 2010: “guardo agli edifici costruiti dall’uomo non come forme innalzate nella tridimensionalità dello spazio, ma come enigmi senza fine gettati nello scorrere del tempo. In ogni architettura da me fotografata ho cercato di rivelare il suo atto di fondazione, la ragione del suo apparire e la possibilità del suo svanire come corpo visibile nelle temperie della storia”. Allo stesso modo interpreta la città di Berlino. Per il loro straordinario valore artistico e storico, gli scatti berlinesi, i primi dei quali risalgono al 1983, fanno il giro delle più importanti gallerie in Italia e del mondo, dalla Deutsches Architekturmuseum di Francoforte alla Triennale di Milano. Chiaramonte è anche autore di numerosi volumi, nonchè fondatore e direttore di collane di fotografia per diverse case editrici. Nel corso della carriera ricopre importanti incarichi anche nel mondo accademico, attualmente insegna Storia e Teoria della Fotografia allo Iulm di Milano.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi