Il nuovo corso promosso dalla Diocesi di Milano è rivolto a insegnanti, operatori pastorali e a quanti sono sensibili al bello. Tre moduli, a partire da sabato 5 febbraio Il nuovo corso promosso dalla Diocesi di Milano è rivolto a insegnanti, operatori pastorali e a quanti sono sensibili al bello. Tre moduli, a partire da sabato 5 febbraio

Testore Luigi

«Mettere al centro la santità come il filo conduttore di un percorso pastorale esprime la necessità di ritornare alla sorgente e di appoggiarsi sul fondamento solido ed incrollabile, cioè Cristo Gesù, pietra viva, rifiutata dagli uomini, ma scelta e preziosa davanti a Dio». Queste parole del nostro Cardinale Dionigi Tettamanzi, rivolte a tutti fedeli nella sua lettera “Santi per Vocazione”, danno ragione profonda dell’importante scelta pastorale operata nella nostra diocesi, per questo anno 2010-2011. L’espressione “Santità come filo conduttore” è anche l’intuizione che ci ha spinto, come Ufficio dei Beni Culturali, a scegliere la medesima tematica per il nuovo corso di Arte – Fede – Cultura, programmato per il prossimo 2011 ed arrivato, ormai, alla sua quarta edizione, ponendoci così in perfetta sinergia con il piano pastorale stesso.
Ricercare, riflettere e contemplare nelle diverse e molteplici espressioni artistiche il tema della “Santità” significa ugualmente ritornare a quella sorgente del “Bello” che è il manifestarsi agli uomini del luminoso volto di Dio nel figlio Gesù che si fa uomo tra noi. Quel “Bello” che si fa “Splendore” capace di sedurre lo sguardo del nostro cuore per incontrare quel “Vero” che è la stessa persona del Cristo e sentirci impegnati in quel “Bene” che significa incamminarsi sulla medesima via di santità.
«Siate santi perché io sono santo, dice il Signore» questo, appunto, il sottotitolo, citazione dal Levitico, che sottolinea questo “filo conduttore” e che dà ragione dello stesso titolo scelto per il nuovo corso: Colori di santità. Un titolo che è chiaro riferimento non solo ad un aspetto tecnico ed estetico proprio dell’arte, ma anche e soprattutto alla festa, alla gioia del cristiano nell’intraprendere con Cristo l’avventura della santità.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi