Ripartono le visite guidate alla scoperta delle bellezze artistiche di Milano con due nuovi appuntamenti al Monumentale di Milano, vero e proprio luogo artistico oltre che di culto

83ad225b-021b-4f7e-980b-5ec5c3f96d41

Il Cimitero Monumentale è ampiamente considerato un punto di riferimento per i milanesi e non solo, rappresentando un vero e proprio inno alla milanesità, all’arte e a coloro che hanno reso grande Milano: in poche parole, un vero e proprio museo a cielo aperto.
Proprio per l’importanza storico, artistica, architettonica e culturale, l’archeologo e docente di storia dell’arte Lodovico Zana a maggio guiderà due visite guidate all’interno del Monumentale con due itinerari affascinanti, per permettere di scoprire capolavori di straordinaria suggestione.
Le visite si terranno in presenza, con numero chiuso. Per questo motivo è importante prenotarsi per tempo e acquistare il biglietto online.

16 MAGGIO | ORE 15-18
€ 10 (comprensivo di audioguida)
ITINERARIO ARTISTICO
L’itinerario pone l’accento sul lato artistico del cimitero Monumentale, scoprendo artisti e scultori, in alcuni casi molto noti, come ad esempio Giannino Castiglioni e Lucio Fontana), che hanno creato sculture, statue, monumenti architettonici di grande pregio e bellezza.
(Acquista il biglietto)

30 MAGGIO | ORE 15-18
€ 10 (comprensivo di audioguida)
ITINERARIO STORICO
Un percorso storico grazie al quale si indagherà la storia di Milano e dell’Italia attraverso la vita dei tanti uomini illustri (generali, poeti, letterati, imprenditori), che sono sepolti presso il museo Monumentale di Milano
(acquista il biglietto)

IL FAMEDIO

Il Famedio, o “Tempio della Fama”, è posizionato di fronte all’ingresso del Monumentale. Originariamente progettato da Maciachini con la funzione specifica di cappella cattolica, l’edificio viene destinato a luogo di sepoltura, celebrazione e ricordo dei milanesi (compresi gli ospiti e i cittadini onorari) che attraverso opere e azioni hanno reso illustre la città e l’Italia.

Nel Famedio sono ospitati i resti di soli sette personaggi: Alessandro Manzoni, il primo ad essere traslato nel Famedio, nel 1883, a dieci anni dalla sua morte, Carlo Cattaneo, Luca Beltrami, Salvatore Quasimodo, Carlo Forlanini, Bruno Munari e Leo Valiani.
Nella cripta del Famedio sono ricordati personaggi di spicco come Aldo Aniasi, Guido Crepax, Dario Fo e Franca Rame, Ambrogio Fogar, Giorgio Gaber, Paolo Grassi, Enzo Jannacci, Duilio Loi, Alda Merini, Giovanni Raboni.

Per maggiori informazioni, contattare il
Centro Asteria
Piazza Carrara 17, 20141 MILANO
Tel 02.8460919 – cultura@centroasteria.it 
www.centroasteria.it 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi