Primo appuntamento (venerdì 23 febbraio) è con padre Andrea dall'Asta, gesuita di san Fedele, che prenderà spunto dalla bellezza dell'arte a servizio della gioia evangelica

Basilica di Sant'Ambrogio

I venerdì quaresimali in sant’Ambrogio, propongono cinque incontri di riflessioni intorno alle parole dell’Evangelii Gaudium, la gioia del vangelo di papa Francesco.
L’intento è quello di offrire occasioni di rinnovamento del proprio essere cristiani oggi, ripensando la propria vita di credenti e la propria testimonianza, a partire dalle parole di gioia e di speranza del vangelo, le uniche capaci “di vita eterna”.
Inizia padre Andrea dall’Asta, gesuita di san Fedele, che prenderà spunto dalla bellezza dell’arte a servizio della gioia evangelica.
Prosegue don Marco Pozza, cappellano del carcere di Padova, raccontando che la gioia del vangelo può brillare anche dove meno te lo aspetti, anche dove sembrerebbe non esserci più speranza. Il terzo incontro è la Via Crucis cittadina, guidata dall’arcivescovo Mario Delpini.
Poi si riprende in sant’Ambrogio con Enzo Bianchi, fondatore della fraternità monastica di Bose: “una chiesa fraterna”.
Infine il biblista Luca Moscatelli: guardare il mondo con gli occhi di Gesù.

La basilica apre alle ore 20.30, gli incontri iniziano alle ore 21 e terminano alle ore 22. Brevi brani di musica polifonica eseguiti dal vivo, completano la proposta del percorso quaresimale.
In basilica è disponibile un libretto con tutti gli orari delle celebrazioni in sant’Ambrogio, in quaresima e nel triduo pasquale.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi