La Casa dell’accoglienza è realtà, grazie a Fondazione Cariplo e all'impegno di una trentina di volontari

IMG_20180328_180513-650x366

A ottobre 2017 la Parrocchia dei ss. mm. Gervaso e Protaso aveva presentato il progetto per il rifacimento della facciata esterna dell’ex Oratorio Femminile poi denominato “Casa don Peppino – Luogo dell’accoglienza” e per il recupero della funzionalità di quella struttura.
Per una corretta gestione delle risorse, la Parrocchia ha sempre applicato il criterio di procedere negli interventi solo in presenza di copertura finanziaria, cioè in base ai contributi, alle donazioni e alle offerte, che nel frattempo pervenivano per questo fine.
I lavori iniziati a marzo 2018 fino ad ora non si sono mai fermati per mancanza di finanziamenti.

In aprile la Parrocchia ha presentato la richiesta di contributo a fondo perduto per € 50.000 alla Fondazione Cariplo di Milano per poter procedere nei lavori previsti. Grazie anche all’interessamento di un nostro parrocchiano la pratica si è conclusa positivamente con l’approvazione della nostra richiesta da parte del Presidente della Fondazione avv. Giuseppe Guzzetti il 24 luglio 2018.
I lavori hanno, poi, trovato ulteriore grande contributo da parte della generosità della comunità di Trezzo e del lavoro dei tanti volontari.

La Parrocchia dei ss. mm. Gervaso e Protaso di Trezzo sull’Adda ringrazia tutti coloro che hanno permesso di realizzare questo ambizioso progetto.

Ora la Parrocchia, ringraziando, annuncia con gioia che sabato 11 maggio alle ore 10.00 verrà inaugurata la Casa don Peppino con una cerimonia a cui sono invitate le Autorità, il Presidente della Fondazione Cariplo, i membri dei Consigli Pastorale e degli Affari Economici, i volontari e i cittadini di Trezzo.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi