Tre incontri quaresimali organizzati dalle parrocchie sul tema del denaro e della sobrietà

Tre incontri per capire, conoscerci e convertirci. È la proposta delle tre parrocchie dell’unità pastorale di Civate, Malgrate, Valmadrera per un momento di catechesi per gli adulti che arrivi dritto alle nostre scelte concrete.

Partiremo dal famoso versetto evangelico, “Non potete servire a Dio e a Mammona”, contenuto nel discorso della Montagna di Matteo, al centro della liturgia della Quaresima. Si parlerà quindi del nostro rapporto con il denaro, riprendendo i temi che già lo scorso anno si erano trattati in una serie di incontri in comune tra le nostre parrocchie. Scopo dell’iniziativa è infatti anche di avvicinare sempre di più le nostre parrocchie, come indicatoci dopo al Visita pastorale del Vescovo. Lo stile vuole essere quello del confronto, non della conferenza. Confronto iniziale con alcuni esperti, confronto con chi ha già attuato alcune esperienze sul campo e soprattutto confronto con chi parteciperà.

Il progetto è partito dall’Azione Cattolica, a cui i nostri sacerdoti hanno affidato questo compito, conoscendone l’esperienza nel campo della formazione. L’impostazione, l’organizzazione e ogni particolare sta per essere definito forma grazie ad un gruppo di volontari della Commissioni lavoro e famiglia delle tre parrocchie. Ecco in sintesi il programma:

Mercoledì 20 febbraio a Civate: Senza prezzo: uno stile di vita sobrio (sobrietà + solidarietà= felicità)

A sciogliere il ghiaccio sarà un’intervista di Fabio Fazio a Serge Latouche, pioniere della decrescita felice, ovvero della scelta di non impegnarsi più in un sviluppo all’infinito che rischia di prosciugare le risorse e la terra stessa.  Nella seconda parte dell’incontro vorremmo invitare alcuni gruppi che aiutano le nostre comunità a vivere un diverso stile di vita (Gruppi d’acquisto GAS, Banca Etica…)

Mercoledì 27 febbraio a Valmadrera: I nostri figli servi del denaro? Come educarli?

Ascolteremo interviste con i ragazzi delle medie e adolescenti, con domande del tipo: come utilizzano i loro soldi?Quali sono i beni che vogliono acquistare? Nella scala dei valori il denaro che posto occupa? E quindi di conseguenza a quali stili di vita rimandano le nostre famiglie, accompagnandoli con alcuni dati ufficiali ISTAT che ben fotografano la realtà dei ragazzi oggi e come utilizzano il loro denaro. Ci darà poi indicazioni concrete la psicologa del Centro lecchese assistenza famiglia, Elisa Veronesi.

Mercoledì 6 marzo a Malgrate: La comunione dei beni in parrocchia

Don Andrea Lotterio di Malgrate illustrerà la Santa Messa come sorgente di carità e come le prime comunità (vedi Atti degli Apostoli) praticavano la carità come realtà inscindibile dell’essere Chiesa. La Caritas ci aiuterà poi a concretizzare questa prospettiva con la realtà delle scelte e degli interventi che attuano.

di Marco MAGNI

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi