Cinque cammini: del venerdi, dei giovani, della domenica e altro ancora.

Nutrito il programma per la Quaresima 2016 a Saronno. Cinque cammini: del venerdi, dei giovani, della domenica e altro ancora (clicca qui)

In particolare, nel cammino dei venerdi, in modo itinerante si vivrà nelle sei parrocchie della città ogni venerdì alle 21 l’occasione per pregare, adorare la croce e riflettere attorno al tema giubilare della Misericordia, attraverso ospiti, che ci offriranno la loro personale testimonianza di misericordia vista, vissuta o sperimentata.

Il primo ospite sarà don Maurizio Patriciello, parroco di San Paolo a Caivano (Na), città della Terra fuochi. Don Maurizio combatte il degrado della sua terra stando vicino alla sua gente, respirando con loro lo stesso pericolo di morte, accendendo i riflettori in tv e sui giornali su questa zona violentata dall’inquinamento e dalla criminalità.
Dice don Maurizio: «Abbiamo , in questa zona, le stesse malattie che hanno nelle zone a più alta densità industriale, ma qui le industrie non ci sono». Un giorno sull’altare ha messo dei pomodori al posto dei fiori: «Non toccateli. L’Arpa ha certificato che sono nocivi anche solo al tatto». Pomodori belli, sani all’aspetto, che fanno venire l’acquolina in bocca, dall’aspetto invitante, ma col cuore avvelenato. Per anni non abbiamo immaginato cosa covava nelle viscere di questa terra, quali veleni le industrie, soprattutto del Nord, hanno sversato da queste parti».

Ascolteremo poi la testimonianza del direttore di Famiglia Cristiana, Antonio Sciortino, che ci aiuterà a capire come essere testimoni della misericordia di Dio in questa Italia, che si professa cristiana, ma diventata il Paese dei furbi; dove ciascuno si fa una morale a proprio uso e consumo, basata sull’opportunismo e la convenienza. Dove è bene solo ciò che piace e conviene. Come vivere in questo contesto la misericordia? Come la misericordia ci può aiutare ad uscire da questa spirale?
Poi ascolteremo Valerio Landri, che da Lampedusa ci porterà la sua testimonianza e il suo impegno (con la Diocesi di Agrigento) per chi arriva con le carrette del mare sulle coste siciliane. Ci aiuterà a leggere la realtà senza l’occhio dei mass media, ma attraverso la sua vita a diretto contatto coi problemi e con le risorse di cui siamo capaci: clandestini, profughi, richiedenti asilo, carità cristiana al centro del suo intervento.
Con suor Giuliana Galli ascolteremo le parole di una donna, di una consacrata, impegnata per i deboli del Cottolengo di Torino e scelta qualche anno fa per sedere nel Consiglio di amministrazione di Compagnia San paolo (azionista di Banca San paolo e Banca Intesa). Economia e sociale al cuore della misericordia.
Infine con Fabio Ferrari cercheremo di capire come la Bibbia può aiutarci a mettere in pratica l’invito forte di papa Francesco: vivere nella Chiesa il volto della misericordia e della giustizia, al di là dei sentito dire e degli stereotipi che vengono messe in bocca ai cristiani su carità e buonismo.

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi