Nel quinto anniversario dell’inaugurazione del Santuario e nel terzo dell’inaugurazione del Centro di spiritualità

Giovedì 1 novembre, alle 17, il vicario episcopale monsignor Giampaolo Citterio presiederà a Mesero la celebrazione eucaristica nel quinto anniversario dell’inaugurazione del Santuario diocesano della famiglia “Santa Gianna Beretta Molla” e nel terzo anniversario della inaugurazione del Centro di spiritualità per la famiglia. Il Centro, che opera con il Servizio diocesano per la famiglia, è uno spazio aperto a tutte le parrocchie e le comunità pastorali per giornate di ritiro e conferenze.

L’1 novembre 2007 il Cardinale Dionigi Tettamanzi, Arcivescovo di Milano, celebrava il rito di Dedicazione del Santuario Diocesano della Famiglia “Santa Gianna Beretta Molla” a Mesero (Mi), nel paese in cui ha esercitato la professione di medico, sentendola come una specifica missione insieme a quella, fondamentale, del matrimonio e della maternità.

Le sue spoglie mortali riposano nel cimitero locale in attesa della resurrezione.

L’antica parrocchiale di Mesero, risalente a circa un millennio fa, rifatta nel 1638 nelle forme attuali dai monaci della Certosa di Milano, detta di Garegnano è stata dismessa da circa un trentennio, e dopo un paziente lavoro di recupero, di consolidamento delle strutture e di restauro delle preziose opere d’arte presenti nell’’edificio ecclesiale, è stata riaperta al culto con una nuova intitolazione.

Molti fedeli hanno partecipato alla cerimonia religiosa. Persone venute non solo dai paesi vicini e dalle diverse parrocchie della Diocesi ambrosiana, ma anche da tutta Italia, dalla Svizzera, dalla Polonia e dagli Stati Uniti.

In chiusura della sua omelia il Card. Dionigi Tettamanzi raccomandò a tutti di “fare la propria parte con convinzione e generosità perché questo Santuario sia davvero il luogo dell’’amore vero, in particolare di quello coniugale e familiare; luogo impegnato a custodire e a far fiorire la memoria viva di una Santa a noi carissima: donna, pediatra, sposa, mamma, presa tutta dall’’amore di Dio, che per amore è vissuta e che per amore è stata pronta a dare la vita come il Signore Gesù che ha amato i suoi – tutti e ciascuno di noi – sino alla fine”.

Dal restauro e ristrutturazione dell’’ex canonica il 31 ottobre 2009, il Card. Dionigi Tettamanzi ha inaugurato il Centro di spiritualità per la famiglia intitolato anch’esso a Santa Gianna.

Il Centro, che opera con il Servizio Diocesano per la Famiglia, è uno spazio aperto a tutte le parrocchie e le comunità pastorali e si pone al servizio di tutti coloro che intendono educarsi e educare altri al senso cristiano della famiglia attraverso ritiri, conferenze, giornate a tema, giornate bibliche, incontri con il Magistero ecclesiale.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi