Il saluto di Paderno e del Villaggio ambrosiano a don Gabriele Sala che conclude il suo ventennale ministero in città e "passa le consegne" al nuovo parroco don Paolo Boccaccia

paderno dugnano

Il prossimo 7 settembre, vigilia della festa liturgica di Santa Maria Nascente – patronale di Paderno –, avverrà il passaggio di consegne fra don Gabriele Sala e don Paolo Boccaccia alla guida della comunità pastorale “Santa Maria Nascente e Sacra Famiglia”, comprendente le due parrocchie di Paderno e del Villaggio Ambrosiano.
Da quasi tre mesi era stato reso noto dal vicario episcopale, monsignor Paolo Cresseri, che l’arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola, aveva accettato le dimissioni di don Sala, in vista del compimento del canonico 75° anno d’età, che sarà esattamente il giorno 9 settembre; ed era stato parimenti comunicato che don Paolo Boccaccia, sino ad ora residente ed operante a Besozzo, in provincia e zona pastorale di Varese, aveva accolto la proposta di diventare il nuovo parroco delle due parrocchie citate e responsabile della comunità pastorale da esse formata.
Ora siamo nell’imminenza del saluto a don Gabriele e dell’assunzione delle effettive responsabilità che l’incarico di parroco comporta da parte di don Paolo, il quale ha 46 anni e da 20 è sacerdote. Mentre per l’ingresso ufficiale di don Boccaccia verranno rese note successivamente le date e gli orari, nei prossimi giorni i fedeli, che hanno conosciuto don Sala per molti anni – i padernesi dal 1995, quelli del Villaggio dal 2007 –, avranno alcune occasioni per potergli esprimere la loro gratitudine e il loro affetto, in particolare durante la santa Messa solenne di domenica 11.
In allegato il programma dei vari appuntamenti previsti nelle due chiese parrocchiali.
 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi