Il coro della Schola Cantorum di Mazzo, gli Ambrosian Chant e il Coro Sanpietrini sotto la direzione del Rhodense Giovanni Scomparin eseguiranno musiche di autori celebri e conosciute in tutto il mondo, musiche che portano direttamente al clima Natalizio, da Couperin, Rameau, a Gruber da Bach ai brani tradizionali popolari

stella di natale

A ogni Natale che arriva assistiamo sempre più ad una corsa per i regali, e ci facciamo una domanda: “Come riscoprire e riaffermare i connotati più propriamente cristiani della festa ?”. Ritorna il Natale con la sua luce anche in questi giorni che sono segnati dalle notti più lunghe dell’anno. Ritorna annunciato da milioni di piccole luci che sembrano voler ornare le nostre città e le nostre case.
Ritorna nei giorni più freddi e questo suo ritorno annuale, questa ripetizione può anche generare noia e fastidio se ciò che si ripete manca di senso, non accende un certo stupore, non apre alla speranza. Natale ritorna.
Ritorna con la sua luce anche in questi giorni che sono segnati dalle notti più lunghe dell’anno. Ritorna annunciato da milioni di piccole luci che sembrano voler ornare le nostre città e le nostre case.
Ritorna nei giorni più freddi e questo suo ritorno annuale, questa ripetizione può anche generare noia e fastidio se ciò che si ripete manca di senso, non accende un certo stupore, non apre alla speranza.
Ecco allora che la musica corale, il canto popolare e i brani più belli risuonano come campane a festa e con l’ascolto di questi brani ci si può riavvicinare ad una spiritualità più sentita più naturale.
Saranno eseguite le musiche tradizionali, al suono di tromba organo e coro, attinte dal repertorio italiano ed europeo, si apre cosi la settimana di Ottava di Natale che introduce alla commemorazione del Nascita del Cristo.
Il coro della Schola Cantorum di Mazzo, gli Ambrosian Chant e il Coro Sanpietrini sotto la direzione del Rhodense Giovanni Scomparin eseguiranno musiche di autori celebri e conosciute in tutto il mondo, musiche che portano direttamente al clima Natalizio, da Couperin, Rameau, a Gruber da Bach ai brani tradizionali popolari, si ascolteranno celebri pagine musicali di rara bellezza, il repertorio che si potrà ascoltare è derivante dalla tradizione popolare di paesi come l’Irlanda, il Portogallo, Austria alle tradizionali pagine di musica polifonica e sacra ormai consacrate nel repertorio Italiano. Ad accompagnare il concerto saranno i solisti Giuseppe Cima alla tromba proveniente dall’Accademia della Scala e dell’organista Giorgio Cattaneo proveniente dalla Basilica di S. Ambrogio di Milano.

Il concerto si terrà domenica 17 Dicembre inizio ore 21.15 presso la chiesa S. Croce a Mazzo di Rho ed è sostenuto con il Patrocinio dal Comune di Rho, dal Ministero dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo, da USCI di Milano ed è realizzato a cura dell’Associazione Gruppo Culturale Amici di Mazzo

Per ulteriori informazioni:
http://www.mitosettembremusica.it/programma/artisti/scomparin-e.html#

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi