Appuntamento nella Basilica di San Nicolò dalle 21 alle 24

È stato un grido forte e grave quello lanciato da Papa Francesco domenica 1 settembre, durante l’Angelus in Piazza San Pietro. Un grido di dolore e di angoscia contro ogni guerra e per la pace, con particolare riferimento all’imminente possibile attacco in Siria, dalle conseguenze drammatiche e imprevedibili.

Papa Francesco ha alzato la voce e chiesto a tutti i cristiani e al mondo intero di stringersi in un unico coro a favore della pace e contro ogni guerra. Il Santo Padre ha inoltre indetto per sabato 7 settembre una Giornata mondiale di digiuno e preghiera per la pace in Siria. Un’iniziativa che culminerà nella veglia di preghiera in piazza San Pietro a Roma, dalle 19 alle 24, e, in altre forme e modalità, in tutto il mondo.

Anche i lecchesi sono chiamati a rispondere a questo appello per la pace. L’appuntamento è per sabato 7 settembre, alle 21, nella Basilica di San Nicolò. Dalle 21 alle 22 ci sarà un momento di preghiera comunitaria per la pace, mentre poi la Basilica resterà aperta per la preghiera personale fino alle 24. L’invito a partecipare è rivolto a tutti, lecchesi, ma anche residenti in tutto il territorio. Chi è disponibile per cantare, suonare o animare la serata, può presentarsi in Basilica alle 20.

Per segnalare la propria disponibilità, rivolgersi a don Paolo Maria Ventura (339.5629229).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi