E’ questo il titolo provocatorio delle catechesi che mons. Giuseppe Angelini propone per il mese di ottobre presso la Basilica di San Simpliciano a Milano

di Marta VALAGUSSA

Giuseppe Angelini Cropped
Monsignor Giuseppe Angelini

“C’erano una volta i peccati. Ci sono ancora?”
E’ questo il titolo provocatorio delle catechesi che Mons. Giuseppe Angelini propone per il mese di ottobre presso la Basilica di San Simpliciano a Milano. Gli incontri si terranno il lunedì alle ore 21:00. Il percorso inizia il 4 ottobre e si conclude l’8 novembre. “Il tema del peccato pare oggetto di una sostanziale rimozione” spiega Mons. Angelini. “La perdita del senso del peccato è legata alla più generale perdita del senso morale. Il peccato ha conosciuto un destino analogo a quello delle altre categorie morali (coscienza, virtù, colpa, proposito, rimorso, e simili): esse sono state dimenticate. La cancellazione del peccato è uno dei riflessi del passaggio dalla visione morale dell’uomo a quella psicologica. Perché possa essere ripresa l’attenzione a tale aspetto della vita cristiana, è urgente confrontarsi con le difficoltà obiettive che la tradizione dottrinale e catechistica ha accumulato sull’idea di peccato; ma occorre anche e soprattutto confrontarsi con la nebbia fitta che i luoghi comuni della cultura secolare del nostro tempo ha accumulato sulla religione e sulla visione morale della vita”. Gli incontri si terranno in Basilica, ma sarà possibile seguirli anche a distanza, su piattaforma Zoom, chiedendo l’invito alla segreteria parrocchiale (sansimpliciano@libero.it).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi