A cento anni dalla nascita di padre David Maria Turoldo, la parrocchia di S. Francesco d’Assisi al Fopponino organizza diverse iniziative in programma legate in particolare alla riapertura alle visite dell’antica chiesa del Fopponino

A cento anni dalla nascita di padre David Maria Turoldo, la parrocchia di S. Francesco d’Assisi al Fopponino organizza diverse iniziative in programma legate in particolare alla riapertura alle visite dell’antica chiesa del Fopponino

Il primo appuntamento in programma è per venerdì 7 aprile alle 21, presso l’antica Chiesa del Fopponino. Una serata con Marco Garzonio per fare “memoria di padre David Maria Turoldo, a 100 anni dalla nascita”
Attraverso documenti filmati ricorderemo la sua figura profetica in ambito ecclesiale e civile come  “coscienza inquieta della Chiesa” e “grande anima libera”:
“un uomo dai molti volti” (Francesca Farina) “perdutamente appassionato dell’uomo” (Anna Toma) “una voce che risuona dal roveto ardente” (Card. Gianfranco Ravasi) “testimone della speranza” (Francesco Geremia).
I presenti avranno la possibilità di comunicare con liberi e brevi interventi a mo’ di testimonianza.

Domenica 9 aprile benedizione degli ulivi alle 9.30 con processione da piazzale Aquileia alla chiesa di San Francesco dove sarà celebrata la Messa alle 10. Al termine della celebrazione, incontro con i Vescovi Roberto Busti e Carlo Ghidelli in occasione della riapertura dell’antica chiesa del Fopponino (tutte le informazioni nell’allegato)
 

Lunedì 10 aprile, per i Lunedì del Fopponino, alle 21 in salone Ghidoli, Alfredo Costa e Don Carlo Stucchi proporranno una riflessione su “La vita, la non vita, la morte, il risveglio. Un laico e un sacerdote a confronto” (vedi locandina allegata)

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi