Entro il 24 luglio, i legali rappresentanti di enti che gestiscono scuole paritarie devono compilare e trasmettere una Dichiarazione sostitutiva (Modello A). Una Nota dell’Avvocatura evidenzia a quali condizioni i presbiteri ambrosiani possono/devono sottoscrivere il Modello A.

scuola-1

Entro il giorno 24 luglio 2017 – come da Comunicazione dell’USR Lombardia del 13 luglio 2017 – gli enti senza fine di lucro che gestiscono scuole paritarie devono compilare ed inviare
all’USR, con modalità telematica, la Dichiarazione sostitutiva di atto notorio al fine di percepire i contributi ministeriali per l’anno scolastico 2016/17.
(In allegato il comunicato integrale con tutte le indicazioni)

Enti Ecclesiastici soggetti al Vescovo di Milano
Anche gli enti ecclesiastici devono compilare la Dichiarazione sostitutiva; in merito alle modalità di compilazione, il DM n. 380/17 precisa che “Ai fini della dichiarazione di cui al
modello A, con riferimento ai punti a), b), e c), i legali rappresentati degli enti ecclesiastici civilmente riconosciuti è sufficiente che autodichiarino la specifica natura di tali enti […]” (art. 5, co. 4).
Pertanto i parroci legali rappresentanti di codesti enti ecclesiastici devono apporre due firme sul modello predisposto dall’USR Lombardia: la prima la firma immediatamente dopo “Luogo
e data”; la seconda in corrispondenza del primo capolettera quadrato relativo agli enti ecclesiastici (cf fac-simile allegato).

Associazioni e Fondazioni il cui presidente è un sacerdote ambrosiano.
Nel caso di associazioni o fondazioni occorre verificare la corrispondenza tra lo Statuto (atto costitutivo) e le previsioni di cui alla lettera a), b), e c) del Modello A, in quanto la mancata
veridicità di quanto dichiarato sottoscrivendo il Modello A è sanzionata penalmente ai sensi
dell’art. 76, D.P.R. n. 445/2000.
Pertanto si raccomanda ai sacerdoti ambrosiani che rivestono la carica di legale rappresentate di controllare la compatibilità delle clausole statutarie con il contenuto del Modello A.

Cooperative.
Per quanto riguarda le Cooperative, il DM n. 380/17 precisa che “Ai fini della dichiarazione di cui al modello A, con riferimento ai punti a), b), e c), i legali rappresentati delle Cooperative è sufficiente che autodichiarino che gli statuti sono conformi all’art. 2514 c. c.” (art. 5, co. 4).
Pertanto si raccomanda ai sacerdoti ambrosiani che rivestono la carica di legale rappresentate di cooperative di verificare la conformità dello statuto all’art. 2514 del cod. civ. in quanto la
mancata veridicità di quanto dichiarato sottoscrivendo il Modello A è sanzionata penalmente ai sensi dell’art. 76, D.P.R. n. 445/2000.
In caso di accertata conformità, dovranno apporre apporre due firme sul modello predisposto dall’USR Lombardia: la prima la firma immediatamente dopo “Luogo e data”; la seconda in corrispondenza del secondo capolettera quadrato relativo agli enti ecclesiastici (cf fac-simile allegato).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi